menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il punto sui bandi FSE, nel 2017 in città impegnati oltre 30 milioni

Il terzo incontro formativo sulle opportunità offerte ai cittadini dal Programma operativo regionale Fondo sociale europeo che si è tenuto questa mattina ad Ancona, a Palazzo Li Madou

Più di 10mila persone coinvolte e e oltre 30 milioni di avvisi emanati nel 2017 per il sostegno all’occupazione, all’istruzione, alla formazione, alla famiglia e all’inclusione attiva. Il terzo incontro formativo sulle opportunità offerte ai cittadini dal Programma operativo regionale Fondo sociale europeo che si è tenuto questa mattina ad Ancona, a Palazzo Li Madou, in Regione è stato l'occasione per fare il punto sullo stato di attuazione del programma e per presentare i bandi attivi e quelli di prossima emissione.
“Puntiamo – ha detto l’assessore all’Istruzione, al Lavoro e alla Formazione Loretta Bravi, che ha presieduto il seminario – ad attuare interventi di formazione rivolta a target ben precisi: i giovani, gli over, sui quali stiamo lavorando con i centri per l’impiego per una ricollacazione mirata, la famiglia, e i soggetti svantaggiati. Sinora abbiamo intercettato più di 10 mila persone con i nostri avvisi, impegnando, nel 2017, oltre 30 milioni”.

L’assessore ha aggiunto come la gestione dell’Fse sia organizzata intorno al concetto di progettualità, sottolineando anche l’importanza dell’attività di convergenza tra tutti i fondi europei, oltre all’Fse, il Fesr e il Psr,  avviata in collaborazione con le assessore Bora e Casini, al fine di integrare gli interventi rivolti alle imprese e alle attività produttive con azioni efficaci e mirate. Tra le linee di intervento affrontate nell’incontro, gli incentivi all’occupazione hanno ricoperto un ruolo di primo piano. Numerosi i bandi attivi e di prossima uscita, tra i quali quello dedicato alla creazione di nuove realtà imprenditoriali fondate da giovani disoccupati. A disposizione ci sono contributi per 6 milioni di euro, sufficienti a sostenere l’avviamento di ben 200 realtà produttive. Sempre sul fronte dell’occupazione, particolare attenzione viene posta alla ricollocazione professionale dei disoccupati e alla formazione continua degli occupati. In questo contesto vanno sottolineati i risultati conseguiti con gli interventi avviati nell’ultimo triennio: su 925 borse di lavoro già concluse 326 persone hanno avuto un contratto di lavoro.

Infine due bandi dedicati alla popolazione del cratere e finalizzati a concedere incentivi alle imprese intenzionate ad assumere i tirocinanti. L’ammontare delle risorse al momento previste è pari a 2 milioni di euro. Venendo alla scuola e formazione, sono stati pubblicati i bandi per il finanziamento di diverse tipologie di progetti formativi (IFTS, ITS, IeFP), nonché quello relativo alla nuova edizione del progetto regionale English for You, destinato a favorire l’apprendimento della lingua inglese da parte degli studenti del penultimo e ultimo anno delle scuole secondarie superiori, per il quale sono stati stanziati circa1,3 milioni di euro. Entro l’anno, poi, verranno presentati progetti per percorsi formativi fino al 2022. Obiettivo: l’innalzamento del livello di istruzione, anche attraverso il coinvolgimento del mondo produttivo per far crescere il tessuto socio – economico. Quanto alle politiche sociali, sono di prossima emanazione bandi per attivare tirocini dedicati alle fasce più deboli ed erogar

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento