rotate-mobile
Politica

Verso il ballottaggio, l'appello di Europa Verde ai suoi elettori: «Votate per il centrosinistra»

Nonostante le divergenze sui temi ambientali la forza politica ha deciso di sostenere la candidata Ida Simonella

ANCONA- «Chiediamo ai nostri elettori di andare a votare e di votare per il centrosinistra». Nonostante le divergenze su temi ambientali che hanno causato la frattura con il centrosinistra, Europa Verde mette da parte l’orgoglio e annuncia il suo sostegno a Ida Simonella, invitando i propri elettori a votare per lei «per salvaguardare valori non negoziabili». La decisione è stata presa al termine dell’assemblea cittadina che si è tenuta ieri pomeriggio. «Il risultato del primo turno delle amministrative ci impone una attenta riflessione. Dopo anni di rapporto di coalizione la frattura consumata su temi concreti vede da un lato i Verdi fuori dal consiglio comunale e dall’altro il governo del centrosinistra della città in serio pericolo per l’avanzata della destra- dicono il candidato sindaco Roberto Rubegni e i portavoce Lanfranco Giacchetti e Caterina Di Bitonto-. Ci si riferisce soprattutto a temi per noi fondamentali come la maggiore tutela della costa del Conero con la costituzione dell’Area marina protetta, la valorizzazione del Porto antico, il non più procrastinabile Piano del verde cittadino per tutelare ed implementare il patrimonio arboreo sempre più importante per porre un freno agli effetti dei cambiamenti climatici, un concetto di mobilità sostenibile che non preveda ulteriori parcheggi in centro città e che porti alla realizzazione della metropolitana leggera e la riattivazione della stazione marittima».

Per i leader di Europa Verde, «la transizione ecologica dovrebbe oggi più che mai permeare le scelte di una amministrazione ecologista e progressista, per costruire una cultura ambientalista di governo della città, un progetto che ci ha visto “correre” da soli per sostenere la difesa dell’ambiente e per una comunità più inclusiva, dimostrando coerenza, indipendenza e libertà di giudizio, permettendo a chi continuerà a fare politica “verde” di farlo e a testa alta». Poi la mano tesa verso Ida Simonella. «L’attuale lettura della realtà cittadina da parte della coalizione di centrosinistra, viziata a nostro parere anche da un leaderismo esasperato, non ci impedisce di assumerci con il più cristallino senso di responsabilità e per salvaguardare valori non negoziabili, di chiedere ai nostri elettori di andare a votare e sostenere il centrosinistra, pur confermando il nostro giudizio sul programma e rimandando al nostro impegno futuro la certezza di contaminare le scelte politiche della futura amministrazione. L’investimento per il futuro dei Verdi di Ancona è investimento in speranza per la città tutta». Dunque, alla fine, un’indicazione di voto per la Simonella è arrivata da Europa Verde che al primo turno ha ottenuto l’1,69% delle preferenze, pari a 735 voti. Il Movimento 5 Stelle ha lasciato carta bianca ai suoi elettori, Francesco Rubini ha chiesto di votare contro la destra, quindi scheda bianca, nulla o per il centrosinistra, mentre Marco Battino ha scelto l’apparentamento con il candidato del centrodestra Daniele Silvetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il ballottaggio, l'appello di Europa Verde ai suoi elettori: «Votate per il centrosinistra»

AnconaToday è in caricamento