menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra Alessandro Di Battista, Roberto Ascani e Roberto Fico

Da sinistra Alessandro Di Battista, Roberto Ascani e Roberto Fico

Sfilata di big M5S per il ballottaggio a Castelfidardo, Di Battista: «Puntare su cultura e turismo»

Il comizio di Alessandro Di Battista. La presentazione dell'eventuale giunta di Roberto Ascani e la posizione del deputato Andrea Cecconi sull'operazione del Comune di Ancona con Msc per il porto dorico

«Stiamo portando le nostre idee in città importanti ma dobbiamo farlo anche nelle realtà più piccole come Castelfidardo perché il nostro Movimento, prima di essere forza nazionale, nasce per cambiare i Comuni. Anche qui a Castelfidardo dobbiamo far pagare meno tasse a chi meno inquina e investire in turismo, cultura ed enogastronomia. Su questo le Marche non hanno nulla da inviare ad altre regioni italiane». Sono queste le parole del deputato M5S Alessandro Di Battista, arrivato ieri al parco della Rimembranza di Castelfidardo per un comizio con cui sostenere la candidatura a sindaco di Roberto Ascani, al ballottaggio contro l’avversario di “Solidarietà Popolare” Henry Adamo. Dunque turismo e cultura per il big pentastellato. Parole che richiamano la recentissima operazione politica del “cantiere” croceristico avviato proprio dal Comune di Ancona e dalla Regione con Msc. Su questo il Pd sta andando nella giusta direzione quindi? Risponde il deputato pesarese Andrea Cecconi: «Su questo cantiere, il Pd di Ancona ha sempre fatto la propria campagna elettorale e non ha mai ottenuto nulla. Fa questo accordo con Msc e non credo sia una cosa sbagliata, ma è un mero tentativo di propaganda elettorale sotto elezioni. Voglio dire che è tutto prematuro. Insomma si poteva fare molto tempo prima, con un discorso più organico considerando le potenzialità del porto di Ancona e quello che verrà è tutto da vedere».

Ma intanto il Movimento 5 Stelle si gioca la poltrona da sindaco del comune fidardense. E se Adamo ha sciolto la riserva su quella che sarà la sua giunta nel caso fosse eletto sindaco, ieri è stata la serata dei grillini anconetani. In centinaia per la passerella di big. Oltre a Di Battista  sono arrivati il Presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai Roberto Fico, l’eurodeputato Fabio Massimo Castaldo e il membro del Direttorio nazionale Carlo Sibilia. E poi le Parlamentari Donatella Agostinelli, Patrizia Terzoni, il consigliere regionale Peppe Giorgino e il consigliere comunale di Ancona Andrea Quattrini. E subito prima che parlasse Di Batista, Ascani ha presentato ad una piazza affollata la sua squadra di governo nel caso in cui dovesse essere eletto (GUARDA IL VIDEO). Un team, quello di Ascani che dovrà lavorare per tanti obiettivi. Dai più piccoli, come quello di avere una farmacia comunale a misura di disabile, a quelli più impegnativi, come abbattere la povertà che, secondo il grillino, a Castelfidardo è triplicata negli ultimi anni. Come farlo? Lo ha detto Ascani: «Reddito di cittadinanza e via Equitalia». «Certo bisognerà anche fare i conti bilancio alla mano - ha precisato proprio Di Battista - ma si può fare perché lo abbiamo già fatto a Livorno».

Poi ha parlato Massimo Castaldo per cui «Dopo Montelabbate e Fossombrone adesso pensiamo a Castelfidardo e liberiamola dai partiti». «Il nostro valore aggiunto é non tradire gli elettori una volta che saremo eletti - ha detto Roberto Fico - Manca poco, diventerete tutti sindaco».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento