Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Ambulanze, mancano gli autisti: Mangialardi presenta un’interrogazione

Il capogruppo del Partito Democratico Maurizio Mangialardi ha presentato alla Giunta regionale un’interrogazione per chiedere spiegazioni sulla situazione che si è venuta a creare

ANCONA - Ormai da alcuni mesi le Postazioni Territoriali dell'Emergenza Sanitaria del 118 di Senigallia e Fabriano soffrono di criticità dovute a una carenza di autisti di ambulanza, rispettivamente 3 e 2 unità, determinatasi a seguito di pensionamenti e assenze di lunga durata. Nonostante le varie segnalazioni fatte pervenire alla dirigenza e agli uffici preposti già a partire dallo scorso marzo, a oggi non si sono ancora avuti riscontri da parte dell'Asur Marche. Di questa vicenda se ne è ora fatto carico il gruppo assembleare del Partito Democratico che, attraverso un'apposita interrogazione presentata dal capogruppo Maurizio Mangialardi, si è rivolto direttamente al presidente della giunta regionale Francesco Acquaroli per conoscere quali siano le azioni che la Regione Marche intende mettere in atto per dare risposta agli operatori del 118 e ai cittadini.

«La situazione - afferma Mangialardi - sta diventando davvero insostenibile e si rischia di penalizzare un servizio pubblico fondamentale per la salute e la sicurezza dei cittadini. Non solo, le inadempienze della Regione Marche stanno gravando pesantemente anche sull'organizzazione dei turni di lavoro, costringendo molti dipendenti alla rinuncia dei riposi compensativi, delle ferie e dei vari permessi previsti dal contratto. Non comprendiamo perché non si dia corso alla graduatoria ancora oggi valida e disponibile, che permetterebbe di ripristinare immediatamente le postazioni in organico venute a mancare. Con questa interrogazione - conclude il capogruppo dem - chiediamo al presidente Acquaroli, che sembra aver perso la bacchetta magica esibita durante la campagna elettorale, di conoscere se è prevista in tempi brevi la sostituzione delle 3 unità del 118 di Senigallia e le 2 di Fabriano. Ma vogliamo anche sapere se è prevista la revisione dell'attuale pianta organica degli autisti di ambulanza, magari attraverso una puntuale verifica del personale idoneo a svolgere tutte le attività della qualifica e una eventuale rettifica dei profili professionali al fine di liberare i posti in dotazione organica e sopperire alle carenze con delle assunzioni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanze, mancano gli autisti: Mangialardi presenta un’interrogazione

AnconaToday è in caricamento