rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Politica Jesi

Caso Amazon, Ciccioli: «Premio ''Pinocchio del mese'' per Mangialardi, Losacco e Morani»

È la provocazione del capogruppo di Fratelli d'Italia nel consiglio regionale marchigiano, Carlo Ciccioli, che interviene nuovamente sul caso Amazon ed, in particolare, sulla polemica scoppiata in seguito all'audizione nella seduta congiunta delle commissioni consiliari Sviluppo economico e Governo del territorio

«Il premio 'Pinocchio del mese' lo meritano ex equo: Morani, Mangialardi, Losacco del Pd». È la provocazione del capogruppo di Fratelli d'Italia nel consiglio regionale marchigiano, Carlo Ciccioli, che interviene nuovamente sul caso Amazon ed, in particolare, sulla polemica scoppiata in seguito all'audizione nella seduta congiunta delle commissioni consiliari Sviluppo economico e Governo del territorio del presidente di Interporto, Massimo Stronati. Il numero uno del partito di Giorgia Meloni nell'Assemblea legislativa regionale attacca i dem marchigiani per delle critiche, a suo dire, strumentali.

«Il presidente di Interporto Marche Massimo Stronati, non aveva neppure concluso la propria audizione, che i paladini dell'allarmismo avevano pronta una dichiarazione con la quale annunciavano la decisione di Amazon: trasferire il proprio investimento dalle Marche, alla Spagna- continua Ciccioli-. E giù a dar contro a tutti. Peccato, però, che proprio non capiscono e, quindi, mistificano i fatti. Stronati non aveva detto nulla di tutto ciò. Ma ciò accade quando si sceglie di fare politica in modo superficiale». Come già detto nei giorni scorsi il capogruppo di Fdi ricorda che a Valencia è stato realizzato un insediamento Amazon che non è alternativo al polo logistico che invece il colosso dell'e-commerce statunitense potrebbe realizzare a Jesi. «Per gli incapaci, sarebbe bastato aprire Google Maps per verificare la distanza che intercorre fra Valencia e Jesi: 1.700 chilometri circa- dice Ciccioli-. Tempo di percorrenza 17 ore e 38 minuti in auto, quasi un giorno per l'autotrasporto. Si comprende bene, dunque, come i due progetti non potevano essere alternativi. A Jesi, infatti, ci si batte per realizzare un hub logistico fra i più importanti per l'Europa centrale. Non saranno le problematiche burocratiche a fermarci. Noi preferiamo i fatti, alle parole, a differenza del Pd». 

.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Amazon, Ciccioli: «Premio ''Pinocchio del mese'' per Mangialardi, Losacco e Morani»

AnconaToday è in caricamento