menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Rubini con altra idea di città

Francesco Rubini con altra idea di città

Altra Idea di Città mantiene la promessa e va oltre le elezioni

Altra Idea di Città si costituisce come movimento politico per dare continuità al percorso elettorale che ha portato all’elezione del consigliere Francesco Rubini

Altra Idea di Città si costituisce come movimento politico per dare continuità al percorso elettorale che ha portato all’elezione del consigliere Francesco Rubini. Come promesso il lavoro non si ferma ripartendo con forze fresche per radicarci nel territorio, con lo scopo di attuare nel concreto il valore della partecipazione e di avvicinare la cittadinanza alla “macchina comunale”.

"Per questo ci siamo dotati di un nuovo statuto e manifesto politico che esprimono tutti i nostri valori ed il nostro metodo partecipativo.  La particolarità del nuovo statuto sta nella figura della Co-Presidenza, formata da due persone, Vinicio Cerqueti e Patrizia Talevi, per rispettare la parità di genere. Mentre sono confermati gli organi del Coordinamento e dell’Assemblea, intorno alla quali passano, soprattutto per la seconda, le scelte politiche del nostro movimento. In ogni caso il Coordinamento (composto da: Loretta Boni, Luca Paciello, Lidia Mangani, Alessio Moglie, Marta Rossini, Matteo Di Stasi, Loredana Galano, Giuseppe Postacchini, Barbara Paradiso, Edelvais Cesaretti e Manuela Corvi) non potrà prendere decisioni contrarie al volere espresso in Assemblea. All'interno del Coordinamento, inoltre, sono state nominate le figure di Portavoce: Marta Rossini ed Alessio Moglie. Ci piace sottolineare come la fase costituente, che ha portato all’approvazione di statuto, regolamento, manifesto politico ed elezione di organi, è stata interamente effettuata con il metodo partecipativo dell’Assemblea. Da questo partiamo per cercare di coinvolgere la cittadinanza, attraverso Tavoli Tematici e Territoriali, così da raccogliere per tutto il territorio comunale le problematiche e le possibili soluzioni. In questo senso ci auspichiamo una grande partecipazione alle imminenti elezioni dei Consigli Territoriali che possono rappresentare un punto di partenza emblematico per il nostro movimento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento