Alluvione: Confesercenti scrive a Spacca e ai sindaci

Lettera aperta al Presidente della Giunta Regionale Gian Mario Spacca e ai Sindaci dei Comuni interessati dagli eventi alluvionali.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Lettera aperta al Presidente della Giunta Regionale Gian Mario Spacca e ai Sindaci dei Comuni interessati dagli eventi alluvionali.

Senigallia, 5 Maggio 2014
Illustre Presidente e Illustri Sindaci,

A seguito dell’eccezionale fenomeno climatico che ha colpito la costa adriatica nei giorni 3 e 4 maggio, ed in particolar modo i comuni di Senigallia, Vallesina, Valcesano e Valmisa, Osimo, San Bendetto, e altre località della costa adriatica, Confesercenti Regione Marche, verificato che tali eventi hanno fiaccato la resistenza di molte aziende che hanno visto locali allagati, merce danneggiata e inservibile, mancati guadagni, in un periodo di gravissima crisi economica, chiede alla Regione Marche l’attivazione della procedura per la dichiarazione dello stato di calamità naturale, ai fini dello stanziamento dei fondi per il risarcimento danni alle imprese del commercio e del turismo, oltre alla sospensione dalle imposte e tributi regionali.
Ai sindaci dei comuni interessati, la sospensione ed il differimento del pagamento dai tributi locali di prossima scadenza.
Confesercenti Marche ha preso contatti con il Segretario Nazionale Mauro Bussoni, ha avviato un’azione di sensibilizzazione a Rete Imprese Italia per farsi promotrice della richiesta di sospensione dei tributi nazionali direttamente al Governo.
Si tratta di misure assolutamente urgenti, per dare una reale possibilità di ripresa alle imprese colpite dall’evento calamitoso.

Le aziende colpite possono avvalersi per  della collaborazione di Confesercenti Regione Marche agli uffici di Senigallia telefonando allo 071.64753

Torna su
AnconaToday è in caricamento