Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Alloggi a Pietralacroce, accordo con Ubi Banca: ipoteche ridotte del 60%

Sono le condizioni che Ubi Banca ha formalmente accettato di riservare ai residenti degli alloggi realizzati ed abitati dell’Apl 4 di Pietralacroce

Uno sconto del 60% sulle ipoteche delle abitazioni già pagate interamente dai proprietari, rinuncia agli interessi e la possibilità per chi si trova in difficoltà economiche di accendere un mutuo a tassi agevolati per ripianare il debito dilazionando i pagamenti. Sono le condizioni che Ubi Banca ha formalmente accettato di riservare ai residenti degli alloggi realizzati ed abitati dell’Apl 4 di Pietralacroce, ritrovatisi con un’ipoteca sulla casa nonostante avessero già pagato per intero gli appartamenti, a causa del fallimento di Coopcasa Marche.

L’accordo è stato formalizzato nei giorni scorsi dopo una lunga trattativa portata avanti dal sindaco Valeria Mancinelli, ricandidata alle prossime elezioni, in collaborazione con il pool di avvocati degli ex soci beffati. «Ci siamo impegnati a risolvere questa difficile situazione – afferma Mancinelli –  consapevoli della dolorosa situazione che stavano vivendo le tante famiglie rimaste vittima del fallimento della cooperativa, riuscendo ad ottenere il massimo. Di più non si poteva fare, anche se il dramma resta». In seguito al fallimento e alla liquidazione della Coopcasa Marche, che aveva già costruito e venduto, accanto al Forte Altavilla, una cinquantina di alloggi di edilizia popolare a fronte dei 200 previsti dal progetto, Ubi Banca aveva acquisito le ipoteche mai estinte e si era rivolta direttamente agli acquirenti, che avevano già saldato per l’intero l’acquisto delle abitazioni, per il recupero delle somme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi a Pietralacroce, accordo con Ubi Banca: ipoteche ridotte del 60%

AnconaToday è in caricamento