menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Un albero per ogni marchigiano, la proposta del capogruppo dei Verdi Sandro Bisonni

L’invito è anche quello di realizzare un bilancio arboreo regionale, alimentato attraverso quelli già esistenti degli enti locali

ANCONA - Un albero per ogni marchigiano. La proposta arriva attraverso una mozione sottoscritta dal capogruppo dei Verdi, Sandro Bisonni, che impegna il Presidente e la Giunta regionale a redigere un piano in accordo con i Comuni, prevedendo la piantumazione di un milione e mezzo di alberi da effettuare nei prossimi anni. L’invito è anche quello di realizzare un bilancio arboreo regionale, alimentato attraverso quelli già esistenti degli enti locali.

«Dall’inizio del 2019 – scrive Bisonni – a livello mondiale sono bruciati circa undici milioni di ettari di territorio e quasi tutti i maggiori incendi si sono verificati in concomitanza di alte temperature, tempo secco e venti forti. In queste circostanze si producono, oltre all’anidride carbonica, altri gas, ceneri e particolato che vanno ad aumentare la concentrazione di inquinanti nell’atmosfera, provocando problemi per la salute ed alimentando l’effetto serra. Alla luce di questo stato di cose, nella mozione si fa presente che la piantumazione di nuovi alberi e i progetti di forestazione possono determinare notevoli vantaggi, come la cattura dell’anidride carbonica, l’assorbimento delle polveri sottili e dello smog, la diminuzione del dissesto idrogeologico, il miglioramento del microclima. Dopo aver evidenziato l’impegno mondiale in questo ambito di problematiche e la normativa in materia, Bisonni ricorda che nell’ottobre dello scorso anno il Consiglio regionale ha approvato una sua mozione, nella quale si riconosce lo stato di emergenza climatica e si impegna la Giunta ad intraprendere azioni volte al contenimento di tale emergenza e in particolare anche “a progettare e finanziare un piano di sensibilizzazione ecologica anche attraverso la disincentivazione di azioni dannose e promuovendo scelte che incentivino il risparmio energetico e la riforestazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento