Aeroporto, Ciccioli (Fdi): «Giunta regionale un disastro, merita il Tapiro d'oro»

«La Regione è stata bocciata dal Tribunale e dalla Corte dei Conti, altro che concordato preventivo. E' ora di aprire un procedimento su tutti gli amministratori di Aerdorica»

Carlo Ciccioli

«Da mesi, addirittura da anni, andiamo dicendo che questa Giunta regionale è un disastro su tutto, ma sul problema del'aeroporto di Falconara merita addirittura il “Tapiro d'oro”. E' di ora la notizia che il Tribunale di Ancona ha nominato il commercialista Camillo Catana Commissario giudiziario di Aerdorica, che vigilerà e valuterà d'ora in poi ogni atto dell'Amministratore Unico Federica Massei, compreso mutui e prestiti. L'aeroporto ha accumulato negli anni 40 milioni di debiti e andava fatto fallire portando i libri in Tribunale dal 2013. E' stato fatto sopravvivere gettando soldi pubblici, che sono di tutti i cittadini, mantenendo una Società già fallita». Commenta cosi il caso Aerdorica il portavoce regionale di Fratelli d'Italia Carlo Ciccioli.

«Questo non è utile né agli operatori del settore - continua - né ai passeggeri, né al rilancio dell'aeroporto, né alle magre finanze della Regione Marche che con 20 milioni, (29 alla fine dell'operazione, poi irrecuperabili), potrebbe sostenere il sistema imprenditoriale marchigiano con ben altri risultati. Questa politica di chiedere il permesso alla Comunità Europea di “aiutare” l'aeroporto con contributi, è già stata  bocciata dal Presidente della Sezione di Controllo della Corte dei Conti regionale, Maurizio Mirabella, che la ritiene irregolare, oltrechè in violazione della Legge Madia, che vieta l'erogazione di denaro pubblico a società partecipate con il bilancio in perdita da oltre tre anni; ma la politica regionale è bocciata anche dal PM Gubinelli, responsabile della procedura, che ha sostanzialmente obbligato Aerdorica a presentare il concordato fallimentare preventivo e presentare un ulteriore nuovo piano economico, ritenendo i due precedenti assolutamente inadeguati. In più l'aeroporto di Rimini diretto concorrente di Falconara, ha segnalato all'Unione Europea l'irregolarità di tutte le procedure della Regione che difficilmente, a questo punto, saranno autorizzate».

«L'Europa prenderà temp - conclude - e rinvierà ogni risposta, sine die, in attesa che tutto accada. C'è un unico motivo per non far fallire l'aeroporto, con un concordato che ha costi di procedura molto elevati e che brucerà le poche risorse disponibili, congelando gli impegni e rateizzazioni in essere, con  conseguenze sulla sospensione dei pagamenti a fornitori, enti, istituti di previdenza, agenzia per la riscossione imposte, eccetera, magari oggetto di rateizzazione per effetto di provvedimenti di legge (rottamazione cartelle). L'unico modo per salvare l'aeroporto di Falconara, ed il lavoro di almeno una gran parte dei dipendenti, è quello di far fallire Aerdorica, mettere sul mercato l'Aeroporto facendolo acquistare da privati seri operanti nel settore e rilanciare la struttura che sarebbe utilissima alla logistica della nostra Regione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento