Aerdorica, Coltorti (M5S): «Nuovi licenziamenti, la Regione dov'è?»

Così Mauro Coltorti, presidente della commissione Lavori Pubblici e Trasporti del Senato

«L'ultima brutta notizia sull'Aeroporto Aerdorica parla di nuovi licenziamenti. Stavolta sono 20 i lavoratori che rischiano di andare a casa, a seguito del piano di ristrutturazione previsto con la privatizzazione dello scalo. Una conseguenza amara e desolante che ha messo in guardia anche la FILT CGIL Marche, già pronta a scioperare. Ci chiediamo perché il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, che ha tanto decantato l'operazione di salvataggio, come risultato storico e atteso da anni dai cittadini, non stia rispettando gli impegni presi, anche alla luce di un investimento oneroso di 25 milioni di euro». Così Mauro Coltorti, presidente della commissione Lavori Pubblici e Trasporti del Senato.

«Ci chiediamo poi che fine hanno fatto i voli per la Cina annunciati e spariti? E come si intende intervenire per sanare la mancanza di servizi di collegamento verso l'aeroscalo, il progressivo svuotamento dei locali all'interno dell'aeroporto e la desolante realtà che caratterizza il perimetro aeroportuale con opere avviate e lasciate all'abbandono completo? La verità è che siamo stanchi dei soliti vuoti proclami a fini elettorali e dello sperpero indiscriminato di risorse pubbliche, vogliamo risposte certe e impegni concreti, al più presto, anche per salvare il futuro dei lavoratori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento