Politica

Province: salve Ancona e Pesaro, accorpamento per le altre tre

L'accorpamento delle province salva Ancona e Pesaro-Urbino, mentre Macerata-Ascoli-Fermo verranno accorpate. Resta preoccupazione per situazione finanziaria amministrazioni locali

L’accorpamento delle province salva Ancona e Pesaro-Urbino, mentre Macerata-Ascoli-Fermo verranno accorpate. Il presidente della Provincia pesarese Matteo Ricci si dichiara comprensibilmente “Soddisfatto” e considera il riordino degli enti deciso dal Consiglio dei ministri "un'operazione non demagogica, perché obbliga lo Stato a riorganizzarsi tagliando del 50% Prefetture, Questure, Camere di Commercio ecc.". "Il ministro è stato coraggioso - osserva Ricci -, e questa è vera spending review".

Resta però la preoccupazione per la "drammatica situazione finanziaria in cui versano le amministrazioni provinciali". Con i 500 milioni di euro di tagli di per quest'anno, e il miliardo del 2013, "le Province rischiano il dissesto, vittime di una riduzione di trasferimenti statali che supera di cinque volte quella subito dai Comuni". La speranza è che il Parlamento emendi il decreto, mentre è "da rivedere" anche l'esiguità delle funzioni che restano in capo alle Province: strade, ambiente, traporti.

Secondo Ricci "le Aree vaste devono avere più funzioni, evitando una centralizzazione regionale che non fa bene ai territori".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Province: salve Ancona e Pesaro, accorpamento per le altre tre

AnconaToday è in caricamento