Sessantacento Ancona: “Ragionamenti senza regia”

Tombolini: “Svuotiamo contenitori con funzioni storiche e consolidate per la città mentre contemporaneamente pensiamo a come riempire quelli già vuoti e senza futuro”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Nuovo Salesi e Salesi, Nuovo INRCA e INRCA, Residenza per Anziani e Poliambulatorio all’Umberto I°, e noi aggiungiamo Tambroni di via La Cupa, Ex Lancisi. Una parte della maggioranza (Presidente della Commissione  Sanità) affronta il problema dei ritardi sull’attuazione di un piano sanitario in chiave cittadina che però è anche e forse in maggiore misura un problema di assetto urbano.

Svuotiamo contenitori con funzioni storiche e consolidate per la città mentre contemporaneamente pensiamo a come riempire quelli già vuoti e senza futuro.

L’altra parte della Maggioranza (Assessore all’Urbanistica) si interessa di altro affrontando il futuro dei Cinema: Il Coppi , Mr. OZ, l’Alambra;  Sediari parla di destinarne una parte per utilizzi di pubblica utilità. In quest’ultimo caso l’analisi arriva con qualche anno di ritardo: per il Coppi e Mr. OZ ci furono istanze da parte dei proprietari per realizzare appartamenti ad uso residenziale che oggi con il mercato immobiliare in assoluta difficoltà trovano qualche problema di attuazione; tutto valido sempre che la città decida per la trasformazione residenziale.

Un’altra parte della stessa Amministrazione parla del lancio di un Piano per l’Edilizia Residenziale Pubblica che produrrà centinaia di alloggi.

Anche per il Metro la ricetta è la stessa “Alloggi” in pieno centro!

Case , Case e Case  quando dall’analisi del 2009 risulta che il numero delle unità immobiliari censite nel Comune di Ancona era pari a 51.544 per una popolazione di 101.000 abitanti ; ogni due abitanti possiedono in linea teorica un appartamento.

Pensiamo all’invenduto della zona della Palombare e al fatto che l’attuazione delle previsioni di espansione del PRG è pari a circa il 67% della previsione progettuale e dunque altre zone devono essere attuate (Ghettarello, Casine di Paterno, Umberto I°, completamento del PdR delle Palombare, ApL3 Borgo Rodi, APL11-12 di Via Bornaccini a solo titolo esemplificativo e tralasciando i Project Financing ).

Forse un ragionamento generale in maggioranza, chiedendo lumi e facendo considerazione in chiave generale, sarebbe utile a definire una progettualità che possa avere un senso compiuto in chiave di “Reale Crescita Urbana”. Il Regista dov'è!?"

Stefano Tombolini - 60100 Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento