Festa dell'Unità Nazionale e delle forze armate, lunedì le celebrazioni anche a Falconara

Nell’onorare le forze armate e il sacrificio di tanti giovani italiani caduti in guerra, il primo cittadino ha raccomandato di conservare, rispettare e salvaguardare i simboli della ricorrenza odierna

Tanti studenti hanno partecipato questa mattina alle celebrazioni del 4 novembre a Falconara. Proprio ai ragazzi si è rivolta il sindaco Stefania Signorini nel suo discorso: nell’onorare le forze armate e il sacrificio di tanti giovani italiani caduti in guerra, il primo cittadino ha raccomandato di conservare, rispettare e salvaguardare i simboli della ricorrenza odierna.

«In essi – ha affermato – è racchiusa tutta la nostra storia, il sacrificio e il dolore dei tanti uomini e donne che l’hanno vissuto di persona. Facciamone tesoro e impegniamoci a difenderne il senso civico. Solo assumendoci questa responsabilità potremo dirci bravi cittadini, veri cittadini italiani. Con il vostro entusiasmo e amore per la vita, contagiate la nostra comunità, profondete ogni impegno per vincere l’indifferenza e aiutare anche noi a vincerla». Il discorso si è tenuto in via Matteotti, sotto il Monumento ai Caduti, al termine delle celebrazioni partite alle 11 da Castelferretti, cui hanno partecipato i rappresentanti delle autorità civili e militari e le associazioni combattentistiche e d’arma. Dopo aver toccato piazza 2 Giugno, piazza della Libertà e il cimitero di via Santa Maria, la cerimonia si è sposta al cimitero di via Castellaraccia, prima di arrivare in via Matteotti. A Castelferretti hanno partecipato gli studenti dell’Istituto comprensivo Sanzio, accompagnati dagli insegnanti e dalla dirigente Rosa Martino. In via Matteotti a unirsi alle autorità civili e militari sono stati i ragazzi dell’Iis Cambi-Serrani e i rappresentanti del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento