L'utilitaria diventa Supercar: cos'è e come funziona il sistema Android Auto

L'automobile capace di eseguire le richieste vocali non è più solo fantascenza. Ecco cos'è e come funziona il sistema Android, la piattaforma che rende l'auto intelligente

foto di repertorio

Da piccoli chi di noi non ha sognato di poter paralre con la propria auto chiedendole di eseguire alcune funzioni? Se negli anni '80 poteva farlo solo Michael Knight sul celebre telefilm "Supercar", oggi tutto questo è realtà. Basta un cavo USB per collegare il telefonino al sistema di infotaintment della vettura et voilà: il display del veicolo diventa quello del vostro cellulare. Non solo. Basta chiedere all'auto una (quasi) qualunque cosa e lei la eseguirà. L'interfaccia metterà a disposizione diverse applicazioni tra le quali Google Maps e Spotify. 

Il primo passo: l’installazione

Prima di installare Android e renderlo funzionale attraverso il display dell’automobile bisogna fare una premessa: non tutte le vetture sono compatibili con questo sistema, l’elenco aggiornato dei modelli è consultabile sul sito Android.com. La vostra auto è nell’elenco? Bene, si può procedere. 
Installazione: il primo passo è quello di cercare in rete l’applicazione gratuita Android Auto, scaricarla e installarla sul proprio cellulare. 
Collegamento: a questo punto il cellulare va collegato alla vettura con un normale cavo USB, solitamente va bene quello che si usa per la ricarica. Ora l’interfaccia è attiva. E’ disponibile anche un sistema di connessione wireless, ma occorre un sistema di infotainment e uno smartphone compatibile con questa modalità.

Come si usa Android Auto 

Le funzioni messe a disposizione dall’applicazione sono controllabili dai tasti touch screen o attraverso i comandi sul volante. Alcuni modelli di auto permettono l’attivazione del menù attraverso il riconoscimento vocale. 

Riconoscimento vocale: sul display, in alto a sinistra, compare un tasto raffigurante un microfono. Basta toccarlo e pronunciare il comando vocale “Ok Google” seguito dalla funzione che si vuole attivare. Ad esempio: “Ok Google, portami a casa” attiverà il gps che indicherà la strada da percorrere con la rispettiva tempistica.  E’ possibile anche inviare o rispondere ad sms il cui testo sarà composto automaticamente sotto dettatura. Come si fa? Basta chiederlo. Pronunciando la frase “Ok Google invia un messaggio a Marco” si attiverà l’opzione. Poi basta dettare. La stessa funzione permette di leggere i messaggi sms o whatsapp in arrivo

Navigazione e accompagnamento musicale: l’interfaccia può attivare anche Google Maps e la voce Musica, che consente l’accesso a vari servizi di streaming audio come ad esempio TuneIn, Spotify, Deezer e Google Play Music.
 

Potrebbe interessarti

  • La prima moto non si scorda mai? Allora scegli quella giusta: le migliori 125cc sul mercato

  • Parti per le vacanze? Gli accessori che non possono mancare nella tua auto

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • La vacanza finisce in tragedia: giovane papà muore schiacciato da un quad

  • In porto c'è l'Andrea Doria, il caccia della Marina aperto al pubblico per le visite a bordo

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento