Fase 2, come comportarsi in auto: dal numero di occupanti alle norme igieniche

Le regole dell'Istituto superiore di sanità su come comportarsi in macchina durante la "fase 2"

Foto di repertorio

L'Istituto superiore di sanità ha diffuso le regole sul corretto comportamento da tenere in auto durante la "fase 2".

Mascherine e auto

E’ indispensabile se si viaggia con persone che non vivono nella nostra stessa abitazione. E’ utile anche tenere il finestrino aperto. Capitolo distanze: se si viaggia con persone che non condividono casa con noi, il limite massimo a bordo è di due persone e il passeggero deve sedersi sul sedile posteriore (lato opposto a quello del conducente). Lavarsi le mani dopo aver guidato. 

Sanificazione 

Si consiglia di pulire le superfici interne con panno in microfibra e alcol. No candeggina e amuchina, perché questi prodotti potrebbe avere un’azione corrosiva su pelle e plastica. 

Il car sharing 

se si ha a disposizione un panno a microfibra e un preparato a base di alcol, gli esperti suggeriscono di pulire tutte le superfici che possono essere state toccate da altre persone: volante, leva del cambio, freno a mano, bocchette dell'aria, cinture di sicurezza, indicatori di direzione, interruttori per tergicristalli e luci, specchietto retrovisore interno, leva per regolare lo specchietto retrovisore esterno, chiavi, maniglie. Operazioni per le quali si possono utilizzare i guanti, avendo però cura di non toccarsi gli occhi, il naso e la bocca, di sfilarli al rovescio e di smaltirli nell'indifferenziata evitando di abbandonarli in giro.

Aria condizionata
 
Infine, l’uso dell’aria condizionata. Gli esperti consigliano di controllare periodicamente i filtri degli impianti di condizionamento e per una pulizia in profondità, togliere anche il filtro dell'aria, sanificare le bocchette e i tubi che mettono in circolo l’aria stessa.

Cambio pneumatici invernali

È possibile montare le gomme estive fino al 15 giugno, grazie alla proroga concessa a gommisti e automobilisti dal ministero dei Trasporti, per il cambio stagionale degli pneumatici. Una decisione presa anche in considerazione del distanziamento sociale. Gli pneumatici estivi potranno dunque essere montati al posto di quelli invernali con una data posticipata. Per legge, infatti, il periodo interessato dall’obbligo di gomme invernali è tra il 15 novembre e il 15 aprile. 
Non tutti gli automobilisti, però, dovranno effettuare il cambio. Due le eccezioni: i veicoli che montano pneumatici quattro stagioni e quei copertoni che hanno un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato dalla carta di circolazione (possono circolare tutto l'anno).
 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento