rotate-mobile
AnconaToday

Imprese, contributi anti-Covid: oltre cento le domande ma solo ventisette sono in regola

Il Comune ha messo a disposizione mezzo milione di euro utilizzando fondi del progetto Waterfront 3.0. 102 le domande arrivate

ANCONA- Percorso in salita per quel che riguarda i contributi anti-Covid riservati alle micro, piccole- medio imprese attive nei settori di commercio, artigianato, turismo, cultura e servizi.

Del mezzo milione, messo a disposizione dal Comune di Ancona attraverso specifici fondi del progetto Waterfront 3.0, ne sarà liquidato un importo complessivo di 130mila euro a fronte delle verifiche effettuate. Infatti, su 102 domande (sarebbero 108 ma cinque sono state ritenute inammissibili) che sono pervenute, appena ventisette sono risultate in regola con i canoni previsti. I dati sono risultati da una specifica determina della direzione Urbanistica, Edilizia pubblica, porto e Mobilità.

Tecnicamente, del 108 domande pervenute nei termini ne erano state dichiarate ammissibili 102, per un contributo massimo di 5.000 euro a impresa e un importo complessivo di 487.405 euro. Alla scadenza dell’11 aprile, tuttavia, risultavano nei terminali del Comune soltanto 52 domande di pagamento. In seguito si è dato al via ad una serie di verifiche volte all’attestazione delle spese e degli altri parametri che hanno dato l’ok alla liquidazione delle ventisette domande sopracitate per un importo – precisamente pari – a 130.603 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese, contributi anti-Covid: oltre cento le domande ma solo ventisette sono in regola

AnconaToday è in caricamento