Tasse

Tasi, come e quando pagarla ad Ancona

Tutte le indicazioni per il pagamento della tassa

La TASI, Tributo per i servizi indivisibili, in vigore dal 2014, destinato al finanziamento dei servizi indivisibili comunali, serve a coprire i servizi erogati dal Comune: 

-gestione entrate tributarie e servizi fiscali;

-gestione beni demaniali e patrimoniali;

-gestione ufficio tecnico;

-polizia locale;

-viabilità e circolazione stradale;

-illuminazione pubblica;

-urbanistica e gestione del territorio;

-protezione civile;

-parchi e tutela ambientale del verde.

Chi deve pagare la TASI 

A decorrere dal 2016, il presupposto impositivo della TASI e’ il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati e di aree fabbricabili, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli e dell’abitazione principale, come definiti ai sensi dell’imposta municipale propria di cui all’art. 13, comma 2, del D.L. n. 201/2011, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214/2011, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

Come determinare il tributo

Per sapere quanto è dovuto è possibile recarsi in uno dei tanti centri di assistenza fiscale. Per chi vuole invece fare da sé, sul portale del Comune di Ancona sono definiti i criteri di calcolo sia per l'IMU che per la TASI.

Scadenze

Prima rata: 16 giugno 2020

Seconda rata: 16 dicembre 2020 per il saldo.

Modalità e termini di pagamento 

Il versamento dell’IMU e della TASI va eseguito tramite modello F24, indicando il codice del Comune di Ancona: A271 (valido per entrambe le tipologie di tributi).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasi, come e quando pagarla ad Ancona

AnconaToday è in caricamento