Studenti con disabilità, arrivano i contributi della Regione: come presentare la domanda

La Regione Marche ha stanziato un sussidio dedicato agli alunni con disabilità psico-fisiche o sensoriali. Come presentare la domanda e chi ne ha diritto

La Regione Marche ha stabilito i tempi e le modalità per l’attuazione degli interventi socio – assistenziali in favore degli studenti con disabilità psico – fisiche o sensoriali per l’anno scolastico 2019/2020. E' stato disposto anche il finanziamento a sostegno del trasporto scolastico per alunni con disabilità della secondaria di II grado, grazie a un contributo concesso dall’ATS nella misura massima di € 0,90 a Km. Il termine per la presentazione delle domande è il 3 Novembre 2019. La documentazione può essere reperita sul sito della Regione.

Leggi il bando per i residenti ad Ancona

Sussidio per i disabili sensoriali:

Il sussidio prevede:

- l'assistenza all'autonomia e alla comunicazione in ambito domiciliare,

- un contributo per l'acquisto di ausili e supporti all'autonomia non  previsti dal  Servizio Sanitario Nazionale

- traduzione in braille o sintetizzazione vocale dei testi scolastici.  Per i residenti nel Comune di Ancona i beneficiari sono gli studenti audiolesi e videolesi, in particolare: 

- contributo per la frequenza di scuole o corsi in istituti specializzati

Chi ne ha diritto

A) alunni frequentanti il nido d’infanzia (0-3 anni), la scuola dell'infanzia (3-6 anni), scuola primaria, scuola secondaria di primo e di secondo grado sia pubblica che paritaria, residenti nel territorio regionale che hanno ottenuto il riconoscimento della condizione di sordità ai sensi dall'art. l della L.381/1970 e dal decreto del Ministero della Sanità 5 febbraio 1992. Per l’accesso ai contributi viene richiesto che

- l'ipoacusia sia pari o superiore a 60 decibel (= dB) HTL di media tra le frequenze 500 - 1000 - 2000 hertz (= Hz) nell'orecchio migliore se la persona interessata al riconoscimento non abbia ancora compiuto il dodicesimo anno di età;

- l'ipoacusia deve essere pari o superiore a 75 dB qualora l'interessato abbia compiuto il dodicesimo anno d'età;

 - l'ipoacusia abbia reso difficoltoso l'apprendimento della lingua vocale, vale a dire, che abbia interferito negativamente sulla sua naturale acquisizione;

B) alunni frequentanti il nido d’infanzia (0-3 anni), la scuola dell'infanzia (3-6 anni), scuola primaria, scuola secondaria di primo e di secondo grado sia pubblica che paritaria, residenti nel territorio regionale che hanno ottenuto il riconoscimento della condizione di cecità ai sensi delle Leggi n.382/1970, n.138/2001e ss.mm.ii. come di seguito precisato:

- Ciechi Totali: 1) coloro che sono colpiti da totale mancanza della vista in entrambi gli occhi; 2) coloro che hanno la mera percezione dell'ombra e della luce o del moto della mano in entrambi gli occhi o nell'occhio migliore; 3) coloro il cui residuo perimetrico binoculare è inferiore al 3 per cento. 

- Ciechi Parziali: 1) coloro che hanno un residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell'occhio migliore, anche con eventuale correzione; 2) coloro il cui residuo perimetrico binoculare è inferiore al 10 per cento. - Ipovedenti gravi: 1) coloro che hanno un residuo visivo non superiore a 1/10 in entrambi gli occhi o nell'occhio migliore, anche con eventuale correzione; 2) coloro il cui residuo perimetrico binoculare è inferiore al 30 per cento. - Ipovedenti medio-gravi: 1) coloro che hanno un residuo visivo non superiore a 2/10 in entrambi gli occhi o nell'occhio migliore, anche con eventuale correzione; 2) coloro il cui residuo perimetrico binoculare è inferiore al 50 per cento. Con DGR M. 912/2019, si è stabilito altresì che sono destinatari degli interventi socio-assistenzialianche gli alunni che presentano una disabilità sensoriale lieve riconosciuta tale secondo norme di legge.

Sussidio trasporto scolastico

Il  servizio  di  trasporto  scolastico  consiste  nel  garantire  lo  spostamento  dello  studente  nel  tragitto casa/scuola e viceversa ed ha l’obiettivo di garantire la frequenza scolastica ed il diritto allo studio. Il  contributo  è  finalizzato  all’autonomia  della  persona  e  viene  riconosciuto  agli  studenti  con disabilità  non  autosufficienti  che  non  sono  in  grado  di  servirsi  dei  mezzi  pubblici  per  raggiungere strutture  scolastiche  e  formative  e  presentano  una significativa  compromissione  dell’autonomia attestata da certificazione medica.  

Presentazione delle domande

Entro  il  3° Novembre 2019 i soggetti interessati dovranno far pervenire le domande di contributo,  a:

Comune  di  Ancona  –  Direzione  Politiche  Sociali  Servizi Scolastici  ed  Educativi  - Ufficio Protocollo – Viale della Vittoria 37 – 60121 Ancona, a mezzo posta con raccomandata A/R oppure consegnate a mano.  

La  domanda consegnata  a  mano  o  spedita  a  mezzo  posta,  dovrà  essere  inserita  in  una  busta. Sulla frontespizio della busta, dovrà essere apposta la dicitura: “DGR N.   912/2019 - TEMPI E MODALITA’ PER L’ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI SOCIO - ASSISTENZIALI A FAVORE DEGLI  ALUNNI  CON  DISABILITÀ  FISICHE  O  SENSORIALE  PER  L’ANNO  SCOLASTICO 2019/2020"

Informazioni:

Per informazioni è possibile contattare il numero 071 2222193.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento