menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come funziona la cassa integrazione

Tutto su uno dei principali sussidi per i lavoratori di aziende in difficoltà

La cassa integrazione è lo strumento che permette all’azienda in crisi, o in fase di riorganizzazione, di coprire gli stipendi dei propri dipendenti. A erogarla è l’INPS e viene data come sussidio economico in caso di sospensione dello stipendio. 

Come chiedere il reddito di cittadinanza ad Ancona

Centri di assistenza fiscale ad Ancona

La cassa integrazione ordinaria 

La cassa integrazione ordinaria è l’ammortizzatore sociale che l’Inps eroga in caso di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa per situazioni dovute ad eventi non prevedibili e non causati da datore di lavoro o imprenditori. La cassa integrazione ordinaria prevede il versamento al lavoratore di un’indennità pari all’80% dello stipendio che quest’ultimo avrebbe percepito qualora avesse potuto effettuare il normale orario di lavoro. La cassa integrazione guadagni ordinaria è erogata per un massimo di 3 mesi, prorogabili a 12 nel caso di eventi di particolare gravità e inevitabili.

I massimali 

L’INPS comunica ogni anno gli importi massimali che vengono erogati mensilmente con la cassa integrazione ordinaria. Attualmente sono i seguenti: 

  • 939,89 euro mensili netti per i lavoratori la cui retribuzione è inferiore o uguale a 2.159,48 euro;
  •  1.129,66 euro mensili netti per i lavoratori la cui retribuzione è superiore a 2.159,48 euro.

Per i lavoratori del settore edile e lapideo i massimali devono essere incrementati del 20% se la riduzione dell’orario di lavoro è causato da intemperie stagionali. Per l’anno 2020 i massimali previsti per le intemperie sono i seguenti:

  •   1.127,87 euro mensili netti per i lavoratori che hanno una retribuzione inferiore o pari a 2.159,48 euro;
  • 1.335,58 euro mensili netti per i lavoratori che hanno una retribuzione superiore a 2.159,48 euro.

La cassa integrazione straordinaria

Anche la cassa integrazione guadagni straordinaria CIGS è un ammortizzatore sociale erogato in costanza di rapporto di lavoro; viene concessa nei casi di eventi aziendali strutturali che non compromettono l’attività aziendale. I lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria hanno diritto a percepire un’integrazione dello stipendio pari all’80% della retribuzione che sarebbe spettata ai lavoratori interessati per tutte le ore di lavoro non effettuate.

La cassa integrazione in deroga

La cassa integrazione in deroga è rivolta ai lavoratori che non potrebbero accedere alla cassa integrazione altrimenti, e viene quindi concessa nel caso di aziende che operano in determinate aree regionali oppure che operano in specifici settori produttivi in base ad appositi accordi governativi. La cassa integrazione in deroga è concessa dall’Inps in caso di piccoli imprenditori coltivatori diretti, artigiani e piccoli commercianti, imprese, cooperative sociali con lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato.

Chi può richiederla 

Possono chiedere la cassa integrazione i lavoratori che hanno alle spalle almeno tre mesi di lavoro. 

Sindacato CGIL ad Ancona

Sindacato CISL ad Ancona

SIndacato UIL ad Ancona

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento