Assegno maternità, a chi spetta e come chiederlo ad Ancona

Requisiti e modalità per chiedere l'assegno di maternità

Foto di repertorio

L’assegno di maternità è un contributo concesso dai Comuni ed erogato dall’INPS alle madri che non svolgono attività lavorativa, per ogni figlio nato, o minore adottato o in affidamento preadottivo. La domanda per l’assegno di maternità è disponibile a questo link. I documenti possono essere scannerizzati e inviati via mail (pec) all’indirizzo: comune.ancona@emarche insieme alla documentazione da allegare.

Restano valide le modalità di presentazione tradizionali e cioè: 

– consegna a mano in busta chiusa direttamente all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Ancona (piano terra Largo XXIV Maggio 1 – 60123 Ancona

– tramite raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Comune di Ancona-Largo XXIV Maggio, 1 60123

Sulla busta contenente la domanda il richiedente dovrà riportare:

– il proprio nome, cognome, indirizzo

– la dicitura “assegno maternità” oppure “Assegno al nucleo familiare“.

L’importo

Per l’anno 2020 l'importo è pari a € 348,12 per cinque mensilità e, quindi, a complessivi € 1.740,60.

Requisiti:             

•    cittadinanza italiana o comunitaria o possesso di permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo CE (o del cedolino di richiesta dello stesso) o di permesso di soggiorno per rifugiati politici.


•    permesso di soggiorno per cittadine/lavoratrici del Marocco, Tunisia,Algeria e Turchia.


•    residenza in Italia al  momento del parto e nel  Comune di Ancona al momento della presentazione della domanda.


•    non essere beneficiaria dei trattamenti previdenziali di maternità o adozione a carico dell’INPS o altro Ente oppure aver percepito un trattamento

economico di maternità di importo inferiore a quello concesso dai Comuni (in questo caso si può richiedere al Comune la quota differenziale).

•    ISEE del nucleo anagrafico non superiore a € 17.330,01 per le nascite avvenute nel 2019. 

Documenti da allegare alla domanda

•    copia dell’ISEE in corso di validità per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni.

•    copia di un documento di identità in corso di validità attestazione anagrafica cittadino di comunità europea, e per i cittadini extracomunitari copia del permesso di soggiorno di lunga durata CE(o del cedolino di richiesta della stessa), permesso di soggiorno di rifugiato politico, permesso di soggiorno per cittadine/lavoratrici del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia.

•    codice IBAN c/c o libretto postale o postepay evolution intestato alla mamma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Termini per la presentazione della domanda

Entro e non oltre i 6 mesi dalla data del parto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento