Bonus energia: chi ha diritto allo sconto in bolletta e come fare domanda

ll Bonus Elettrico è l’agevolazione che riduce la spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Chi ne ha diritto e come fare domanda

Foto di repertorio

ll Bonus Elettrico è l’agevolazione che riduce la spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Introdotto dal Governo con D.M. 28/12/2007, il Bonus è stato pensato per garantire un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica a due tipologie di famiglie: quelle in condizione di disagio economico e quelle presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute mantenuto in vita da apparecchiature domestiche elettromedicali.

Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Il Bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dalla delibera ARG/gas 88-09 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Hanno diritto a usufruire dell’agevolazione quei clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale se il loro indicatore ISEE non è superiore a 8.107,50 euro. Nel caso di famiglie numerose, l’ISEE non deve invece superare i 20.000 euro.

Il Bonus sociale idrico è stato introdotto in attuazione dell’art.60 del Collegato Ambientale (legge 221/2015).

I potenziali beneficiari del bonus sociale idrico sono le utenze domestiche residenti, in stato di disagio economico e sociale individuate dall’Autorità in coerenza con quanto previsto negli altri settori regolati sulla base dell’indicatore ISEE.

Chi può chedere il bonus

In particolare può richiedere il bonus sociale idrico qualsiasi cittadino appartenente:

    - ad un nucleo familiare con ISEE fino a 8.107,50 €

    - ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 20.000,00 € nel caso di famiglie con quattro o più figli a carico

Maggiori informazioni e modulistica sono disponibili sul sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente

Ulteriori approfondimenti sono disponibili sul sito del Sistema di gestione delle agevolazioni sulle tariffe energetiche.

Dove presentare la domanda

I cittadini residenti nel Comune di Ancona che intendono presentare domanda (nuova e/o rinnovo) devono recarsi esclusivamente presso i CAF convenzionati per il 2019. I CAF non sono autorizzati a chiedere alcun compenso all’Utente.

CAF ACLI Service
Via Montebello n. 69
tel 071 2072482

CAF Italia
Via Martiri della Resistenza 2
tel 071 2832065

CAF Nazionale del Lavoro (CNDL)
Via Ruggeri n. 3
tel 071 2916213

CGIL
Via dell’industria, 4
tel 071 2117980

CAF CIA
Via Scrima 14
Tel: 071-2800394
Fax: 071-2805794.

Informazioni

Comune di Ancona, Ufficio Comuncazione e Rapporti con i Cittadini,

Largo XXIV Maggio 1 60100 Ancona

Lunedì-Mercoledì-Venerdì 9-13 . Martedì 9-13 / 15-17 . Giovedì 9-16.

Tel. 071 222 4343 – 800 653413

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento