menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Adriano Cardogna

Adriano Cardogna

Ambiente, i Verdi: «La Regione si esprima a favore della Costa del Conero»

La Federazione Regionale dei Verdi invita quindi la Regione ad esprimere il proprio parere favorevole. È dal 2017 che si attende il parere degli enti coinvolti, un ritardo inaccettabile

ANCONA - La Federazione Regionale dei Verdi, venuta a conoscenza della lettera nella quale il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in merito alla istruttoria ancora aperta per la costituzione dell'area marina protetta “Costa del Conero”, manifesta la necessità e l'urgenza di concludere il procedimento e invita quindi la Regione ad esprimere il proprio parere favorevole. È dal 2017 che si attende il parere degli enti coinvolti, un ritardo inaccettabile.

«La costituzione dell'Area marina protetta “Costa del Conero” – ha dichiarato Adriano Cardogna Coportavoce Regionale dei Verdi Marche  – è una opportunità che la comunità marchigiana ha per contribuire a raggiungere gli obiettivi che la Commissione Europea si è data con la nuova Strategia sulla Biodiversità, che tra gli obiettivi ha quello di trasformare almeno il 30% della superficie terrestre e dell'ambiente marino d'Europa in zone protette e gestite efficacemente entro il 2030 e che la stessa Commissione intende sostenere finanziariamente nel quadro del New Green Deal. È, inoltre, di estrema importanza per lo sviluppo e l'implementazione di un turismo sostenibile che produce un'economia in armonia con l'ambiente. Strategia che ha il significativo titolo “Riportare la natura nella vita degli Europei”, adottata nel pieno della crisi pandemica. La crisi del coronavirus ha evidenziato la nostra vulnerabilità e quanto sia importante ripristinare l'equilibrio tra attività umana e natura. I cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità rappresentano un pericolo chiaro e attuale per l'umanità e tutti siamo chiamati a fare la nostra parte, in questo caso ancora di più avendone l'occasione e il sostegno finanziario del Ministero. Il nostro consigliere regionale Luca Santarelli interverrà a breve sulla questione al fine di attivare la Regione Marche su questo tema fondamentale. Pertanto ci attiveremo in ogni sede per promuovere questa azione e con il Consigliere Luca Santarelli abbiamo già attivato una richiesta di incontro con il presidente Francesco Acquaroli e l’Assessore Competente Stefano Aguzzi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento