Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

L'eco compattatore sarà installato davanti al supermercato e permetterà di riciclare bottiglie di plastica con un sistema di ultima generazione. Si accumulano punti e si ha diritto a sconti

L'eco compattatore

A partire dal prossimo 19 novembre, presso il punto vendita Tigre del Gruppo Gabrielli, in via Sacripanti ad Ancona, sarà operativo, in collaborazione con Coripet, un eco compattatore di ultima generazione per il recupero di PET alimentare. Il Coripet, consorzio volontario senza fini di lucro riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente tra produttori, converter e riciclatori di bottiglie in PET, ha creato un sistema innovativo finalizzato alla gestione diretta di bottiglie in PET per uso alimentare (acqua, latte, bibite, olio): l’obiettivo è il “bottle to bottle”, l’attivazione di una filiera italiana chiusa per il riciclo del PET. Le bottiglie di plastica PET, immesse sul mercato dalle aziende produttrici consorziate, vengono raccolte e riciclate per diventare rPET che può essere usato nella produzione di nuove bottiglie , operazione che può essere ripetuta all’infinito. «La presenza dell’eco compattatore all’esterno del Tigre di via Sacripanti – ha dichiarato il vicepresidente del Gruppo Gabrielli, Barbara Gabrielli – rappresenta un ulteriore tassello del nostro progetto che mira alla sostenibilità aziendale: il riciclo della plastica è un gesto di straordinaria importanza sia per ridurre l’impatto ambientale di questo materiale, sia per iniziare a mettere in pratica quelle azioni necessarie per costruire una vera economia circolare, capace di autorigenerarsi». «Quando inauguriamo un nuovo eco compattatore in una nuova città e con una nuova catena per noi è sempre un momento di grande soddisfazione, perché molto importante. spiega Corrado Dentis presidente di Coripet che aggiunge: “ E’ un passo in avanti per tutti: per i cittadini che, grazie a Gabrielli hanno l’opportunità di dare quotidianamente il loro contributo al grande ed innovativo progetto del “bottle to bottle” ovvero da bottiglia a bottiglia”; un passo avanti per l’ambiente perché non si estraggono nuove risorse in un ciclo chiuso. Trovare aziende, specie in un momento complesso come quello che stiamo vivendo, disponibili ad impegnarsi concretamente anche sul fronte ambientale ci fa guardare al futuro con una prospettiva di maggiore serenità ed è un grande incoraggiamento a proseguire con entusiasmo e determinazione». 

I punti

I clienti scaricano gratuitamente sul proprio cellulare l’App “Coripet”, su cui accumulano punti in base al numero di bottiglie di plastica vuote consegnate. Dalla app potranno anche controllare il saldo punti e gli sconti a loro riservati. Quando si recano al punto di riciclo, si identificano grazie all’App ed inseriscono le bottiglie, senza schiacciarle e senza togliere l’etichetta, perché quest’ultima deve essere letta dalla macchina compattatrice. Ogni bottiglia vale un punto ed in base al numero di pezzi, si ottengono degli sconti da utilizzare nello stesso punto vendita.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento