Problemi di accesso al parco del Cardeto, collegare il lato mare e via Panoramica

«L’auspicio è quindi che il Comune si attivi subito per acquisire la porzione di terreno e realizzare questo collegamento»

«Un parco incompiuto. È questa l’immagine del Cardeto dipinta nei giorni scorsi dalla stampa. Panorami mozzafiato, monumenti, macchia mediterranea, eppure un’accessibilità penalizzata, quanto meno dal lato Via Cadore/Panoramica, mentre dalla caserma Villarey la fruibilità è senz’altro  migliore». Così il Circolo Naturalistico "Il Pungitopo" Onlus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La pacifica riconquista da parte della città di questo straordinario patrimonio culturale e naturalistico, conservatosi tale grazie alla presenza militare, del resto è stata lunga e spesso in salita ed effettivamente non può dirsi ancora compiuta. Difatti mancano all’appello ancora il bosco sopra via dell’Ospizio e il versante mare di Monte Cardeto: l’acquisizione di quest’ultimo, in particolare, permetterebbe un agevole accesso al Parco anche dal lato della Panoramica. Il Circolo naturalistico del Capoluogo ha elaborato una proposta di raccordo tra la realizzanda Ciclopedovia Adriatica – Biciclovia del Conero e i luoghi strategici da essa lambiti: il centro d Ancona, la baia di Portonovo ed il Monte Conero. In particolare, la proposta prevede l’acquisizione dalla Marina Militare di una striscia di terra affacciata sul mare, in modo di collegare, con un declivio accettabile e fruibile, la sommità del Cardeto con i giardinetti di via Panoramica, allungando così il percorso pedonale verso il Passetto. Data la disponibilità dimostrata dalle autorità militari all’epoca delle precedenti acquisizioni, la cosa non sembra impossibile e peraltro non pregiudicherebbe la permanenza della stessa Marina nel luogo. L’auspicio è quindi che il Comune si attivi subito per acquisire la porzione di terreno e realizzare questo collegamento, consentendo così una più ampia fruizione del Parco, con costi complessivi che si ritiene siano piuttosto contenuti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento