Ad Ancona la firma della “Carta d’Intenti per la Salute dell’Uomo”

Dalla Terra alla Tavola, i Prodotti della filiera marchigiana controllati e certificati, sviluppati nel rispetto dell'ambiente, per promuovere l'educazione alimentare e la ricerca, migliorare la salute dell'uomo e alleviare le sofferenze dei malati

Archivio

Venerdì 19 Dicembre 2014 si terrà presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia -Torrette (AN) – Auditorium “M. Montessori”, Polo Didattico B, con inizio alle ore 9.00, un importante evento, definito dagli organizzatori "di portata storica per le Marche", in cui Istituzioni, Associazioni, Mondo  Scientifico, Economico,  Sanitario, Agro-Alimentare,  Tecnologico  e Ambientale  si troveranno tutti insieme per firmare “La Carta d’Intenti per la Salute dell’Uomo”.

Organizzato e promosso dall’Università Politecnica delle Marche con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona e l’Associazione Prodotti Nobili Marchigiani, vedrà coinvolti professori universitari della Facoltà di Medicina e Chirurgia, e di Agraria  insieme ai primari ospedalieri, esponenti del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dell’Istituto Superiore di Sanità e degli Organismi di Controllo  della Sicurezza Alimentare per parlare di “ALIMENTAZIONE SICURA E SALUTE DELL’UOMO”  trattando argomenti come la salubrità (controlli, sicurezza e certificazioni) alimentare e il ruolo nella prevenzione e cura delle malattie di una corretta  nutrizione.

L'intento è dunque “pensare insieme la salute” e , secondo l'Università, "sarebbe auspicabile, che questo primo incontro scientifico non rimanga un evento isolato ma possa rappresentare l'inizio di una serie di iniziative e progetti dedicati alla salute e all'alimentazione, sviluppati attraverso uno scambio di dati e esperienze tra istituzioni, mondo scientifico, associazioni, operatori socio-economici, ambientali e la filiera agro-alimentare".
Uniti insieme con questa Carta d’Intenti per rendere le Marche capofila della MacroRegione Ionico-Adriatica della nuova sfida globale, che proseguirà nell’EXPO 2015, che potremmo chiamare Health Nutrition Ecology.

"Tutto questo a garanzia del successo, del progresso e della prosperità, non solo più di un singolo, ma di una comunità, quella “Marchigiana”, unita dagli stessi ideali e intenti di sviluppo, crescita e benessere  nel rispetto dei valori per migliorare la Salute e la Condizione di vita dell’Uomo auspicando che una rinnovata e più consapevole politica sappia rispondere alla “fame” dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento