Tariffa rifiuti, ecco la classifica dei comuni anconetani: a Camerano si paga di meno

Dunque rispetto Camerano, una famiglia residente nei comuni limitrofi, nella migliore delle ipotesi paga più del doppio

Foto di repertorio

Anche quest’anno le famiglie di Camerano pagheranno una delle tariffe rifiuti più basse della Regione Marche. E' quanto risulta dalla determinazione dei tributi per ogni singolo comune fissati dall’ente regionale. Camerano e Monte San Vito sono gli unici due comuni della provincia di Ancona (14 comuni su scala regionale) che beneficeranno dell’importo minimo di contribuzione per il conferimento nell’impianto di smaltimento.

I dati

Dati alla mano, se prendiamo in considerazione una famiglia composta da 4 persone che risiede in un appartamento di 90 metri quadrati, la tariffa domestica di Camerano dovrebbe assestarsi sugli 82 euro annui. Nei comuni limitrofi come Castelfidardo si paga 194 euro annui, Numana 208, Osimo 247, Ancona 279, Sirolo 299, Filottrano 233, Jesi 245 e Falconara Marittima 357 euro.

Dunque rispetto Camerano, una famiglia residente nei comuni limitrofi, nella migliore delle ipotesi paga più del doppio. «Aggiungo che per il secondo anno consecutivo, Camerano porterà avanti il progetto di misurazione puntuale della quantità di rifiuti, che con molta probabilità sarà preso come modello per i comuni dell’ambito che vorranno effettuare questa scelta - ha detto l'assessore di Camerano Costantino Renato - Ricordiamo che le frazioni di rifiuto che determinano le tariffe sono quelle relative al secco indifferenziato (buste/bidoni neri). Non sono definiti ulteriori addebiti per i conferimenti di plastica, carta, vetro, umido, verde, pannoloni, ingombranti». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento