Una gara che incentiva il riuso della plastica, saranno premiati gli alunni che hanno raccolto più tappi

Oltre mille scolari di materne e nidi di Osimo hanno raccolto 2.579 kg di tappi

Foto di archivio

Torna per il settimo anno consecutivo il concorso promosso da Astea Spa “Tappa e vinci”, con premi in buoni spesa e festa finale al parco VerdEnergia di Campocavallo di Osimo. Attraverso questo progetto il Gruppo Astea cerca di sensibilizzare i bambini delle scuole materne e degli asili nido di Osimo al riuso di tappi di plastica delle bottiglie. I tre plessi che nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 hanno raccolto più tappi, in rapporto al numero di bimbi iscritti, riceveranno dei ricchi buoni spesa offerti da Astea per l’acquisto di materiale didattico, ma anche le altre 14 scuole che hanno partecipato al concorso, pur restando fuori dal simbolico podio, avranno un regalo da parte della multiutility di via Guazzatore, sempre sotto forma di materiale didattico utile a maestre e alunni.

Nel corso dell’anno, considerando le 17 scuole coinvolte, sono stati ben 1.047 gli alunni che hanno contribuito mettendo da parte i tappi di bottiglia. Ovviamente i plessi con maggior iscritti sono riusciti a differenziarne più chilogrammi ma nei riconoscimenti Astea ha preso in considerazione la quantità pro capite dei tappi raccolti dagli alunni, la cui media è stata di due chilogrammi e mezzo. In totale, tra i 17 plessi che hanno aderito al concorso, sono stati differenziati ben 2.579 kg di tappi.

Per festeggiare tutti insieme il risultato venerdì prossimo, 21 giugno, dalle 9,30 alle 11,30 Astea organizza al parco VerdEnergia di via Cagiata, a Campocavallo, la tradizionale conviviale con tutte le scuole che hanno partecipato a “Tappa e vinci”. Gli scolari e i docenti saranno accompagnati con un apposito trasporto scolastico e al loro arrivo, prima della cerimonia di consegna dei buoni spesa e del materiale didattico, i bambini saranno accolti da una buona merenda e potranno poi divertirsi con il Mago Pierre. All’evento potranno partecipare anche i genitori dei bambini.

«Era partito nel 2012 come un gioco per sensibilizzare gli alunni al riuso fin da piccolini, ma ora questo concorso –commenta il direttore generale di Astea Massimiliano Riderelli Belli- sta diventando un appuntamento tradizionale e atteso per i nido e le materne di Osimo. Sono tanti i bambini che durante l’anno scolastico hanno riciclato i tappi, che Astea remunererà alle scuole tramite materiale didattico e buoni spesa per le prime tre in graduatoria in base alla media di tappi raccolti per ogni bambino e che ora finiranno nel ciclo della differenziata. Per il futuro abbiamo in serbo un progetto di sensibilizzazione anche per i più grandi che frequentano le scuole superiori».

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Via la puzza dai bidoni della spazzatura, prova con l'aceto: tutti i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Perde il controllo dello scooter, poi lo scontro con l'auto: è morto

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Panico in città, crolla un solaio: soccorsi al lavoro per cercare persone sotto le macerie

  • Incrocio maledetto, il furgoncino la centra mentre passeggia: ragazza in ospedale

  • Risse tra bande e rapine, il locale deve chiudere: stavolta è uno chalet balneare

Torna su
AnconaToday è in caricamento