menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio nazionale “Comuni Virtuosi”: la Provincia di Ancona c’è

Senigallia, Corinaldo, Ostra Vetere, Monte San Vito, Monsano e Maiolati Spontini concorrono per il riconoscimento. Da quest'anno anche i cittadini possono avanzare la candidatura del proprio Comune

Senigallia, Corinaldo, Ostra Vetere, Monte San Vito, Monsano e Maiolati Spontini: sono questi i “Comuni Virtuosi” della Provincia di Ancona che concorreranno per il Premio nazionale indetto anche quest’anno dall’omonima associazione con il patrocinio del ministero dell’Ambiente.
Al premio possono concorrere tutti gli enti locali che si sono distinti per aver avviato politiche di sensibilizzazione e di sostegno alle “buone pratiche” con particolare riferimento alle seguenti categorie: gestione del territorio (cementificazione zero, recupero aree dismesse, progettazione partecipata, bioedilizia, ecc.); impronta ecologica della “macchina comunale” (efficienza energetica, acquisti verdi, mense biologiche, ecc.); rifiuti (raccolta differenziata porta a porta spinta, progetti per la riduzione dei rifiuti e riuso); mobilità sostenibile (car-sharing, car-pooling, traporto pubblico integrato, piedibus, biocombustibili, ecc.); nuovi stili di vita (progetti per stimolare nella cittadinanza scelte quotidiane sobrie e sostenibili, quali: filiera corta, disimballo dei territori, diffusione commercio equo e solidale, autoproduzione, finanza etica, ecc.).

LA PROVINCIA DI ANCONA: IL CASO MAIOLATI SPONTINI. Emblematico, per la provincia di Ancona, è il caso del piccolo comune di Maiolati Spontini, che recentemente è stato anche inserito da Legambiente fra i comuni energeticamente "virtuosi" d'Italia.
A Maiolati, infatti, è presente una discarica per rifiuti solidi urbani e per rifiuti speciali derivanti da lavorazioni industriali, certificata Emas e gestita dalla Società pubblica SOGENUS, che in 25 anni di attività ha saputo fare della gestione dei rifiuti una risorsa per il territorio. La discarica infatti è stata trasformata in un “piccolo polo energetico” grazie alla presenza di 2 centrali a biogas per complessivi 4,2 MW di potenza, in grado di produrre circa 17 milioni di kWh/anno di energia elettrica, pari al fabbisogno di circa 4.000 famiglie ogni anno, e le risorse generate sono state investite nel realizzare diversi interventi nel Comune, dalla riqualificazione e solarizzazione di scuole e edifici pubblici, alla copertura della ex discarica con un impianto solare fotovoltaico da 584 kW, a cui presto verrà affiancato un orto botanico.

I CITTADINI PARTECIPANO. La novità di quest’anno è che anche i cittadini possono avanzare la candidatura del proprio comune per il premio nazionale dei “Comuni Virtuosi”. C'è tempo fino al 31 agosto 2014 per presentare i progetti. La cerimonia di premiazione avverrà presso il Comune di Agerola (NA) sabato 20 settembre.
Il Comune vincitore si aggiudicherà una diagnosi energetica del valore di 3.500 euro offerta dal Polo Tecnologico per l’Energia di Trento, sponsor della manifestazione.

L’associazione nazionale dei Comuni Virtuosi è nata in Italia nel maggio del 2005, promossa dai Comuni di Monsano (AN), Colorno (PR), Vezzano Ligure (SP) e Melpignano (LE). Oggi i Comuni iscritti alla rete sono tantissimi, distribuiti in tutto il territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento