“Imprenditori ad alta tecnologia”: all’Università per la ricerca dei nuovi artigiani

Confartigianato e Università Politecnica delle Marche promuovono i giovani di talento che vogliono diventare imprenditori. Una nuova generazione di artigiani digitali attraverso lo sviluppo di tecnologie

Confartigianato e Università Politecnica delle Marche promuovono i giovani di talento che vogliono diventare imprenditori. Una nuova generazione di artigiani digitali  attraverso lo sviluppo di tecnologie innovative e stampa 3D.  Alla Facoltà di Economia è stato presentato il progetto “ Good Idea” , una “start up competition” che premierà le migliori proposte imprenditoriali con una “alleanza” tra i giovani, l’Università e i valori propri del saper fare artigiano.   

Presenti il Pro Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Prof. Gian Luca Gregori, il Segretario provinciale della  Confartigianato Giorgio Cataldi, il prof. Valerio Temperini Professore aggregato di Economia e gestione delle imprese, Dipartimento di Management, Andrea Rossi Responsabile Provinciale Confartigianato Innovazione.  

Il prof. Gregori aprendo i lavori ha ricordato come oggi più che mai il lavoro si deve creare e questo progetto aiuta a trasformare le idee in  start up innovative. L’iniziativa rientra nell’ambito dei progetti in favore del tessuto produttivo che vede impegnata l’Università e Confartigianato  e che negli anni si è arricchita di contenuti e azioni concrete.

Confartigianato  crede da sempre, ha detto Giorgio Cataldi segretario della Confartigianato provinciale di Ancona, che il fare impresa possa rappresentare il futuro del lavoro per i giovani che scommettono sulle proprie abilità. Creare le condizioni favorevoli alla nascita e allo sviluppo delle start up innovative consente di fornire un contributo rilevante alla crescita dell’economia e dell’occupazione , specie quella giovanile, favorendo la diffusione di conoscenza  nel sistema imprenditoriale e sostenendo lo sviluppo di una nuova manifattura orientata all’high tech. Sostenere  l’imprenditoria innovativa rafforza il legame tra Università ed impresa

Andrea Rossi responsabile innovazione di Confartigianato ha presentato nel dettaglio il funzionamento del progetto: i giovani partecipanti under 35 hanno tempo fino al 30 novembre per inviare alla Confartigianato il loro progetto. Le idee pervenute saranno sottoposte a diversi step di valutazione da parte di un comitato tecnico, compreso un test di mercato grazie al supporto di Credoco.it, la piattaforma di raccolta fondi online creata dall’imprenditore Marco Bigi, che promuove, la condivisione di progetti di valore. Tra le idee di impresa che avranno superato tutti gli step valutativi, le prime due  vinceranno “il tutor d’impresa”, ovvero un pacchetto di consulenza e servizi che trasformeranno il progetto in realtà dando vita alla start up e accompagnandola per il primo anno di vita. Tutte le informazioni sul concorso, oltre che il modulo di adesione, sono online sul sito della Confartigianato: www.confartigianato.an.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

  • Le Marche dicono no al 5G, approvata la mozione dei Verdi: «Rischi per l'uomo»

Torna su
AnconaToday è in caricamento