menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Divieto di pesca

Divieto di pesca

Fabriano, vietata la pesca nelle nuove zone di protezione del Giano

E' stata ufficializzata nelle scorse settimane, con disposizione della Provincia di Ancona, una nuova zona di protezione all'interno del bacino idrografico del Giano. E' il risultato di un progetto congiunto avviato negli scorsi mesi

Il fiume Giano più protetto che mai. La provincia di Ancona ha ufficializzato una nuova zona di protezione del bacino del fiume Giano a Fabriano. L’obiettivo? Salvaguardare alcune aree dove specie ittiche autoctone, che erano ritenute estinte nel fabrianese, vivono invece e si riproducono. Nel contempo preservare specie a rischio estinzione e creare delle vere e proprie aree di riproduzione, favorendone l'incremento naturale.

E’ questo il risultato di un progetto congiunto avviato nei mesi scorsi, nato da uno studio condotto la scorsa estate dall’università di Camerino, Polizia Provinciale e Dipartimento Flora e fauna, attraverso il quale sono stati individuati tratti incontaminati del fiume, è stata valutata la purezza genetica dei pesci, lo stato di salute e il numero di esemplari.

Da oggi, in queste zone, è assolutamente vietato e sanzionato ogni intervento di tipo umano così che il grande valore biologico può essere preservato per le future generazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento