Camerano è il primo comune delle Marche per raccolta differenziata

Tale dato diventa significativo se si considera che tale percentuale, con gli attuali parametri di calcolo, non era stata mai raggiunta da altri Comuni della Regione

Foto di repertorio

Il DDPF Rifiuti n. 54/2020 decreta Camerano come primo Comune della Regione Marche per percentuale di raccolta differenziata. Dalla rilevazione dati del 2019, emerge infatti il dato record per Camerano dell’85,58%, seguito dal Comune di Visso (MC) per l’85,30% (1062 ab.) e Piandimeleto (PU) per l’84,70% (2130 ab.). Tale dato diventa significativo se si considera che tale percentuale, con gli attuali parametri di calcolo, non era stata mai raggiunta da altri Comuni della Regione, ma soprattutto che Camerano ha avuto un “balzo” di 56 posizioni rispetto al 2011, anno in cui mi è stata conferita la delega ai rifiuti. Inoltre con tale risultato abbiamo contribuito con altri Comuni virtuosi ad incrementare i dati su base Regionale ponendo le Marche fra gli Enti più competitivi d’Italia.

«Dopo un anno di lavoro intenso e nonostante ci siano ancora margini di miglioramento, - afferma l'assessore Rifiuti Costantino Renato- bisogna riconoscere che la raccolta dei rifiuti va nella direzione giusta. Il raggiungimento di tale traguardo non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per mettere in campo maggiori energie e nuove idee che l’Assessorato all’Ambiente cercherà con fermezza di portare avanti affinchè il Comune continui ad orientarsi su scelte sostenibili. Questo risultato è dedicato a tutti i cittadini di Camerano per l’impegno e il senso civico che hanno avuto in questi anni nella differenziazione dei rifiuti. La nostra comunità sta dimostrando che si possono raggiungere importanti traguardi di raccolta nel rispetto dell’ambiente. Ovviamente bisogna rendere merito all’Ambito Provinciale dei rifiuti, alla Polizia Locale, all’Ecosportello e alla ditta Rieco che con i propri operatori e referenti hanno dato un supporto notevole per il raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Amministrazione Comunale e per la risoluzione di tutte le problematiche che sono emerse durante l’anno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento