Mercoledì, 16 Giugno 2021
life

Nella Selva di Castelfidardo arriva l’apiario sperimentale

Rinaturalizzare la vita delle api è il compito che la Fondazione Ferretti si è prefissata nel tentativo di aiutare questi preziosi ed utili insetti a combattere le malattie che rischiano di farli estinguere

Una citazione attribuita ad Albert Einstein recita: “Senza api l’umanità avrebbe soltanto 4 anni di vita". Venerdì 18 luglio alle ore 11,00 presso la Fondazione Ferretti alla Selva di Castelfidardo, si inaugura l'apiario sperimentale per la rinaturalizzazione delle api.
Insieme ai ragazzi del centro estivo Giocambiente e agli ospiti, parteciperanno Maura Antonella Malaspina Assessore della Regione Marche, GianLuca Carrabs Amministratore Unico Assam, Roberto Angelelli, assessore del Comune di Castelfidardo, e Fulvia Marchiani, presidente Fondazione Carilo.

Rinaturalizzare la vita delle api è il compito che la Fondazione Ferretti si è prefissata nel tentativo di aiutare questi preziosi ed utili insetti a combattere le malattie che rischiano di farli estinguere. Il nutrito gruppo di lavoro multidisciplinare, coordinato dal presidente della Fondazione Ferretti Eugenio Paoloni, ha sviluppato un progetto di apiario innovativo che parte dal riutilizzo dell'antica arnia marchigiana adattata affinché le api possano fare il favo in maniera naturale e coniuga l’interazione positiva di onde geostazionarie, onde di forma, colorimetria, e l'orientamento armonico con i poli cardinali.

Sono state considerate anche le esperienze e la simbologia dell’antico Egitto e degli Aztechi, il parallelismo tra l’energia cosmica e quella terrestre e l’utilizzo della spirale energetica sul terreno. Il tutto inserito in un contesto unico in Europa, il bosco primordiale della Selva di Castelfidardo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella Selva di Castelfidardo arriva l’apiario sperimentale

AnconaToday è in caricamento