menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Punti di ricarica per auto elettriche nei fast food McDonald's

I punti di ricarica a pieno regime porteranno ad un risparmio netto di oltre 1.800 tonnellate di CO2 emessa nell'atmosfera

McDonald's Italia incontra Enel X con 200 punti di ricarica per auto elettriche nei fast food della nota catena americana. Le prime stazioni - già in funzione - nei ristoranti McDonald's di San Benedetto del Tronto, Ancona e Osimo. La partnership porterà entro la fine del 2021 all'installazione di 200 punti di ricarica per vetture elettriche all'interno di 100 parcheggi dei ristoranti McDonald's, lungo tutta la Penisola. Le stazioni di ricarica JuicePole e JuicePump verranno installate all'interno dei parcheggi dei fast food e offriranno un nuovo servizio ai clienti, consentendo il rifornimento di due veicoli contemporaneamente con potenza erogabile fino a 22 kiloWatt in AC per le JuicePole e di almeno 50 kW in DC per le JuicePump. Con quest'ultima, saranno sufficienti in media circa 30 minuti per realizzare un "pieno" di energia elettrica1, l'equivalente del tempo medio trascorso dai clienti McDonald's nei ristoranti per consumare un pasto.

I punti di ricarica a pieno regime porteranno ad un risparmio netto di oltre 1.800 tonnellate di CO2 emessa nell'atmosfera, dato che corrisponde alla CO2 assorbita da più di 100.000 alberi in un anno. La prime stazioni di ricarica installate sono presso i ristoranti McDonald's di Desio, Eboli, Loreto, San Benedetto del Tronto, Ancona e Osimo, di cui le ultime tre già attive e visibili sulle app, come ad esempio JuicePass; presto il piano di implementazione toccherà le nuove città di Piombino, Barberino di Mugello, Alessandria, Quartu Sant'Elena e Firenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento