Sabato, 16 Ottobre 2021
energia

L’outlet del futuro, con Energy Resources Lardini è green e a zero emissioni

Operativo il nuovo impianto fotovoltaico presso l’outlet dell’azienda Lardini a Filottrano, uno dei più importanti marchi del fashion design

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Filottrano - E' stato allacciato ed è così operativo il nuovo impianto fotovoltaico presso l'outlet dell'azienda Lardini a Filottrano, uno dei più importanti marchi del fashion design. Un progetto a zero emissioni, il primo di questo genere in Italia che, grazie alle tecnologie realizzate su misura, potrebbe essere in grado di scollegarsi dalla rete elettrica per una totale autosufficienza energetica. A realizzarlo il Gruppo Energy Resources specializzato in ricerca, progettazione e realizzazione di sistemi tecnologici e a basso impatto ambientale. L'impianto da 44 kWp (kilowatt picco, che indica la potenza istantanea erogata da una cella o pannello fotovoltaico) produrrà 50600 kWh all'anno e ha preso il posto delle vecchie coperture in amianto attraverso un progetto di bonifica, rimozione e smaltimento che ha interessato oltre 500 mq di superficie. Una scelta attenta all'ambiente sotto ogni aspetto: non solo infatti è stata smantellata la copertura in amianto - una decisione a tutto vantaggio del territorio - ma questo materiale è stato rimpiazzato da una nuova struttura ad alte performance energetiche, soprattutto sui fronti dell'ottimizzazione dei consumi e della climatizzazione dell'edificio. Ulteriore segno della fiducia accordata al gruppo jesino dall'atelier (e della sua autentica attenzione al mondo "green" a 360 gradi) la scelta, da parte del patron di Lardini, di affidare all'Energy Resources anche la realizzazione di un impianto geotermico dotato di una potenza nominale di 23,34kw e di una potenza frigorifera nominale 20,80kw. Grazie all'intervento di Energy Resources l'azienda Lardini, leader nella produzione sartoriale di lusso, che coniuga tradizione artigianale a innovazione e creatività, fa così un ulteriore passo avanti verso la sostenibilità economica ed ambientale delle proprie strutture produttive e commerciali. Nel 2007 infatti aveva già realizzato un impianto da 300 kWp altamente efficiente e con rese, dopo 9 anni, ancora nettamente sopra la media. Appare sempre più chiaro come una delle chiavi del successo del nuovo Made in Italy risieda nell'innovazione rispettosa della tradizione e dell'ambiente verso una sempre maggiore valorizzazione della bellezza dei nostri territori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’outlet del futuro, con Energy Resources Lardini è green e a zero emissioni

AnconaToday è in caricamento