Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Green

 Ancona, troppe auto e poche piste ciclabili ma promossi sui bus

Legambiente stila la classifica nazionale sulla mobilità a emissioni zero. Marche indietro rispetto alle altre regioni

Ancona ha un numero troppo elevato di auto private, poche isole pedonali e poche piste ciclabili. Di contro molti utilizzano i mezzi pubblici. È tra luci e ombre la situazione del capoluogo dorico nel report di Legambiente sulla mobilità a emissioni zero. «Ancona mostra una certa incertezza» recita il rapporto. I dati parlano di 61 auto ogni 100 abitanti. Troppe secondo Legambiente (ma Pesaro ne conta 63, ad esempio). Percorsi pedonali? Appena 0,18 m² per abitante. Piste ciclabili? 1,37 metri ogni 100 abitanti.

«Positivo, invece, - dicono da Legambiente - il dato del capoluogo di regione per l’alto utilizzo da parte dei cittadini del trasporto pubblico locale, con una media di 108 viaggi per abitante all’anno, dato che fa ben sperare per un ulteriore sviluppo futuro della mobilità urbana più rispettosa dell’ambiente e della salute. I mezzi di TPL, inoltre, sono 36 ogni 100 abitanti, di più rispetto alle altre città marchigiane prese in considerazione dal Rapporto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

 Ancona, troppe auto e poche piste ciclabili ma promossi sui bus

AnconaToday è in caricamento