rotate-mobile
Università

Conoscere e innovare: l'infinito viaggio della ricerca scientifica fa tappa alla Politecnica

Torna UniStem Day, il lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali (e non solo) giunto alla sua quindicesima edizione

ANCONA - Anche l’Università Politecnica delle Marche partecipa a Unistem Day, evento che unisce in contemporanea 87 atenei e centri di ricerca di 14 paesi e due continenti, è il più grande appuntamento europeo di divulgazione scientifica dedicato agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori. Torna UniStem Day, il lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali (e non solo) giunto alla sua quindicesima edizione. Venerdì 10 marzo 2023, a partire dalle ore 9:00, l’Università Politecnica delle Marche e altri 86 atenei ed istituti di ricerca, daranno vita ancora una volta al più grande evento europeo di divulgazione scientifica dedicato agli studenti delle scuole superiori.  Nato nel 2009 a Milano da un’idea della Professoressa della Statale di Milano e Senatrice a vita Elena Cattaneo, l’evento si rinnova e conferma la sua dimensione internazionale con il coinvolgimento di Atenei e Centri di Ricerca in Australia, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Serbia, Spagna, Svezia, Ungheria. Protagonisti della giornata a livello internazionale saranno circa 30.000 studentesse e studenti, che attraverso seminari, tavole rotonde, attività di laboratorio ma anche quiz e momenti di divertimento potranno osservare da vicino i tanti volti della ricerca scientifica e della vita dei ricercatori.
 
A partire dalle ore 9:00 presso l’Aula Magna di Agraria dell’UnivPM si alterneranno docenti di diverse aree culturali coordinati dalle Prof.sse Alessandra Giuliani e Maria Rita Rippo, per discutere attorno al tema “Staminali, cura e biologia creativa: la sfida dell’interdisciplinarietà nella nostra Università”, presenti le studentesse e gli studenti di diversi Istituti di Istruzione Superiore di Ancona, Pesaro, Civitanova Marche e Castelfidardo.

 Il programma

  •  Saluti istituzionali della Prof.ssa Francesca Beolchini delegata per l’orientamento UnivPM.
  •  (video)  "La medicina rigenerativa tra mito e realtà" di Graziella Pellegrini dal TEDxModena
  •  Roberta Galeazzi, Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente - DISVA, Università Politecnica delle Marche: “Metodologie computazionali per la comprensione dei meccanismi molecolari della crescita e sviluppo di cellule staminali: un aiuto nella progettazione di nuovi farmaci”; 
  • Sabrina Iarlori, Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione DII, della Facoltà di Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche: "STEMpera l'immaginazione nella realizzazione - Le tecnologie assistive tra prototipo e realtà"; 
  • Fabiola Olivieri, Dipartimento di Scienze Cliniche e Molecolari, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Politecnica delle Marche: “Vescicole extracellulari: reti di connessione nei sistemi biologici”; 
  • Caterina Lucarelli, Dipartimento di Management, Facoltà di Economia "G. Fuà" dell'Università Politecnica delle Marche: “BIO-Economia e BEHAV-Economics: quando l’economia spiega i comportamenti”; 
  •  Sara Ruschioni, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, Università Politecnica delle Marche: “Il contributo degli insetti nel bio-food”;
  • Maria Rita Rippo, Dipartimento di Scienze Cliniche e Molecolari, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Politecnica delle Marche: “I nostri amici a 4 zampe possono salvare il mondo? I cani allerta in ambito sanitario e l’esempio dello studio scientifico C19-screendog”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conoscere e innovare: l'infinito viaggio della ricerca scientifica fa tappa alla Politecnica

AnconaToday è in caricamento