Domenica, 14 Luglio 2024
Università

Il progetto “INCREASE” vince il Primo Premio UE per la Scienza dei Cittadini 2024

Finanziato nell’ambito del programma Horizon Europe, progetto IMPETUS realizzato dalla European Research Executive Agency (REA)

La Commissione Europea ha assegnato al progetto “INCREASE – Intelligent Collections of Food Legumes Genetic Resources for European Agrofood Systems” il primo premio, chiamato anche “Gran Premio”, nel contesto del “Premio UE per la scienza dei cittadini 2024”. Pari a 60.000 euro, il premio è conferito ogni anno al miglior progetto di Citizen Science.
 
Al progetto di Scienza dei Cittadini di INCREASE coordinato dal Prof. Roberto Papa, professore ordinario di Genetica Agraria presso l'Università Politecnica delle Marche, viene riconosciuto il notevole impatto e i risultati eccezionali nel contribuire a forgiare una società pluralistica, inclusiva e sostenibile in Europa e a far avanzare la nostra conoscenza attraverso l’empowerment della società civile. “Siamo entusiasti del riconoscimento ricevuto dalla Commissione Europea e dal Comitato del Premio – afferma il Rettore Prof. Gian Luca Gregori - la loro attenzione all’importanza delle forme partecipative e del coinvolgimento dei cittadini nella scienza rappresenta una indicazione chiara della necessità di coinvolgere in maniera efficace tutti i cittadini e le cittadine nella identificazione di soluzioni sostenibili, a partire dagli obiettivi di salvaguardia della biodiversità e degli ecosistemi, garantendo diete sane e sostenibili per gli abitanti del nostro pianeta”.
 
“L'idea alla base – afferma il coordinatore del progetto, il Prof. Roberto Papa, professore ordinario di Genetica Agraria presso l'Università Politecnica delle Marche - è quella di rendere disponibili le risorse genetiche agrarie, conservate nelle banche genetiche e per lo più accessibili a utenti esperti, anche a tutte le parti interessate, agricoltori e tutti i cittadini. I cittadini vengono quindi coinvolti sia nella conservazione che nella valutazione delle risorse genetiche vegetali, contribuendo alla raccolta di dati che aiutano a comprendere l'adattamento delle varietà di fagiolo comune nei diversi ambienti e a valutare il loro potenziale interesse come prodotti alimentari”. La dott.ssa Kerstin Neumann dell'IPK Gatersleben (Germania), che co-coordina l'esperimento di Citizen Science (CSE) di INCREASE sul fagiolo insieme al Prof. Papa, aggiunge: "Oltre a tutti i partner impegnati nel progetto INCREASE, vogliamo ringraziare esplicitamente tutte le parti interessate e coinvolte in INCREASE per il sostegno e la partecipazione nella diffusione del CSE in tutta Europa. Ma soprattutto vogliamo ringraziare ciascuno dei migliaia di partecipanti, che sono altamente motivati ​​e dedicano molto tempo ai loro compiti di scienziati cittadini. Siete una comunità meravigliosa, grazie!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto “INCREASE” vince il Primo Premio UE per la Scienza dei Cittadini 2024
AnconaToday è in caricamento