Venerdì, 19 Luglio 2024
Scuola

CONSIGLIO REGIONALE | Approvato il piano triennale per il diritto allo studio 2023-2026

Un atto di indirizzo generale che indica le priorità di destinazione delle risorse destinate ai servizi essenziali per il diritto allo studio

ANCONA - E’ stato approvato oggi dall’Assemblea legislativa delle Marche il Piano triennale per il diritto allo studio 2023- 2026. Un atto di indirizzo generale che indica le priorità di destinazione delle risorse destinate ai servizi essenziali per il diritto allo studio.

“Il provvedimento approvato oggi – spiega l’assessore all’Istruzione e al Diritto allo Studio Chiara Biondi – è il frutto di un’analisi del contesto economico-sociale molto approfondita e riferita anche ai fabbisogni occupazionali nazionali e regionali e al ruolo attivo degli Atenei e degli Istituti di diritto superiore. Il Piano, che è in definitiva uno strumento programmatico molto dettagliato, focalizza l’attenzione su tutto l’insieme di attività a sostegno del diritto allo studio da garantire e consolidare nella nostra regione. Si stabiliscono con questo documento programmatorio gli indirizzi generali, gli interventi essenziali a supporto del diritto allo studio sulla base delle normativa vigente e le fonti di finanziamento che concorrono alla loro realizzazione in ambito regionale. Ringrazio gli uffici e la commissione del lavoro fatto per la redazione del Piano, che rappresenta uno strumento utile a garantire un percorso di istruzione superiore a coloro che sono privi di mezzi e ad affrontare le sfide legate alle difficoltà economiche di tante famiglie e al contesto internazionale”. Tra gli obiettivi del Piano anche quello della riduzione dei tempi di gestione dei procedimenti e di erogazione dei benefici e l’implementazione di misure sempre più efficaci in termini di semplificazione e accessibilità.

“Negli ultimi anni - riprende l’assessore Chiara Biondi - grazie alle risorse stanziate dai vari decreti ministeriali si sono potuti cofinanziare interventi per la realizzazione di nuove residenze universitarie che permetteranno di incrementare il numero di posti letto. Ciò garantirà agli studenti idonei di trovare un alloggio a prezzi molto più contenuti. La Regione Marche e l’ERDIS – conclude l’assessore Chiara Biondi - continueranno a perseguire come obiettivo generale prioritario il raggiungimento del benessere economico degli studenti meritevoli e privi di mezzi mediante il conferimento di borse di studio a tutti coloro che ne hanno i requisiti, compatibilmente con le risorse economiche a disposizione. Senza dimenticare altri obiettivi come quello di garantire e rendere disponibili servizi di accompagnamento al lavoro per gli studenti che hanno completato con merito il proprio percorso di studi. Ciò significa che questo Piano mette a valore l’investimento sostenuto, valorizza le competenze e i talenti dei giovani e favorisce la loro permanenza sul nostro territorio contribuendo alla crescita della nostra regione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CONSIGLIO REGIONALE | Approvato il piano triennale per il diritto allo studio 2023-2026
AnconaToday è in caricamento