Arriva la "MasterChef" degli studenti, è sfida nelle cucine della scuola con il progetto Open

Il progetto educativo comprende la sfida in cucina e sull'organizzazione logistica tra i rappresentanti di 20 regioni d'Italia

Foto di repertorio

E’ ormai tutto pronto per la presentazione del progetto Open, che si terrà il prossimo giovedì 28 novembre presso il palaPanzini a partire dalle ore 9. Saranno presenti rappresentanti del mondo istituzionale, dello sport e della scuola che porteranno la loro testimonianza a partire dal dirigente scolastico Alessandro Impoco che presenterà il progetto seguito dal Presidente Regione Marche Luca Ceriscioli, dal  Sindaco Maurizio Mangialardi .Il Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale delle Marche, Marco Ugo Filisetti parlerà dell’alto valore della scuola come volano sociale. Porteranno anche il loro saluto i Rappresentanti d'Istituto Alunni: Matteo Carloni, Melissa Gelsomini, Federica Ieronfantico, Micole De Capua, il Rappresentante dei Genitori nel Consiglio di Istituto: Luigi Diamanti ed Primo e secondo Collaboratore del Dirigente Scolastico Goffredo Giovanelli e Lucia Paolini. Inoltre sara’ presentato il premio borsa di studio Piccolo Mozart della cucina dedicato a Michele Baron da parte della mamma Ida Farnelli e dal papà  Andrea Baron che vede come testimonial e garante lo chef tristellato Mauro Uliassi, anche lui presente per parlare ai ragazzi. Per gli sportivi sarà presente la pongista senigalliese Sabrina Moretti,esempio per gli studenti di determinazione ed impegno.

Ma cos’è Open? E’ un idea che si concretizzerà in un evento didattico-formativo della durata di 7 giorni continuativi, vedrà gareggiare tra di loro le squadre, composte da 15 alunni ciascuna, provenienti  dalle 20 regioni d’Italia e dalle scuole europee gemellate con la città di Senigallia e con l’Istituto “A. Panzini nelle sue 5 cucine, 4 bar, 10 aule dedicate, 2 sale conferenza, 5 laboratori didattici, 2  Hall,”. Gli studenti del Panzini seguiranno tutta la logistica assistendo e supportando i loro colleghi, gestiranno i regolamenti, faranno parte delle giurie. L’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Panzini” ha una tradizione e una storia importante, è una scuola territoriale dell’innovazione, aperta e concepita come laboratorio di ricerca, sperimentazione ed innovazione didattica, matura le esperienze del passato, orienta il presente e vive proiettato verso il futuro. In continuità con le esperienze di eccellenza già realizzate negli oltre 50  anni di storia, nell’a.s. 2019/2020 nasce il progetto “Open”  grazie ad una concertazione proattiva tra docenti, alunni, personale, realtà del territorio e stakeholders vari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Open  è un’idea rivoluzionaria oltreché un progetto ambizioso e all’avanguardia, dunque un’innovazione culturale che modificherà per sempre il modo di fare e concepire la scuola italiana - scrive il Panzini in una nota stampa - Open risulta essere un progetto così vasto e dalle potenzialità talmente sconfinate da abbracciare tutte le tematiche suggerite dall’Agenda Europa 2030, dai temi dell’istruzione allo sviluppo sostenibile, dal turismo all’educazione all’imprenditorialità ed ancora certifica tutte le competenze trasversali promosse dal Consiglio d’Europa con la Raccomandazione 2018 relativamente  alle competenze chiave per l’apprendimento permanente. OPEN rappresenta una nuova modalità di fare istruzione sostenibile, Open è il futuro dell’educazione, Open l’anima positiva della gioventù che vuole risultare protagonista e guida del cambiamento. Gli studenti del “Panzini” impegnandosi in questa sfida propositiva diventano protagonisti delle nuove strategie educative dell’istruzione pubblica, nonché volano di coesione, sviluppo civico ed economico della città di Senigallia e della Regione Marche. In un contesto dove l’attenzione alla corretta alimentazione come forma di prevenzione e sostenibilità assume sempre più centralità e rilevanza, Open rappresenta una risposta solida ed interessante proprio perché scaturita dagli studenti che vogliono far sentire la loro voce in merito. Open pertanto rappresenta un progetto di sviluppo scolastico e territoriale, si concentra sui concetti di educazione all’imprenditorialità e di cittadinanza europea e si pone  in evidenza quale nuova chiave di dialogo tra popoli nei contemporanei contesti multiculturali. Con il termine Open gli studenti del “Panzini“ vogliono esprimere un concetto d’inclusività che comprenda le scienze e ogni passione culturale e ritengono di valorizzare la diversità in uno spazio creativo sempre in continua ridefinizione. Pertanto loro sono Open, obiettivi sono tanti ambiziosi quanto possibili perché dobbiamo e soprattutto vogliamo credere nel futuro dei nostri Ragazzi".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo concorso pubblico dopo l'emergenza Covid

  • Tirocini e formazione aziendale, riprendono le attività sospese dal 12 marzo

  • Open day lauree magistrali, l'Università presenta 23 corsi e alcune novità

  • Sovraffollamento nelle scuole, il report: ecco gli istituti che soffrono di più

  • “Immuni o no?”, l’app che fa discutere l'Italia in un incontro all’Università

  • La scuola marchigiana presenta il conto: «90 milioni solo per infanzia e primaria»

Torna su
AnconaToday è in caricamento