Dalla racchetta 4.0 alla piastra per il cappello, Confindustria premia i progetti degli studenti

Le scolaresche hanno trasformato la sede di Confindustria Marche Nord in una vera e propria fiera dell'ingegneria. Ecco i progetti vincitori

I vincitori del concorso

La sede di Confindustria Marche Nord ad Ancona trasformata in una vera e propria fiera e animata da oltre 100 ragazzi, accompagnati da genitori, docenti, dirigenti, scolastici e giovani imprenditori: l’occasione è stata la presentazione e la premiazione dei lavori realizzati in occasione del progetto Impara ad intraprendere, promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria Marche Nord e giunto quest’anno alla 27esima edizione. Ogni gruppo che ha partecipato al progetto ha presentato i propri lavori. I 16 progetti hanno spaziato in diversi campi in cui le tecnologie digitali l’hanno fatta da padrone: da una piastra che rivitalizza il capello a un distributore di indumenti di prima necessità, da un collare per animali intelligente a una macchinetta per la somministrazione di pillole, da un cartellino digitale per arbitri a una maglia termica innovativa, e molti altri. A fare gli onori di casa Maria Giovanna Gallo responsabile Ufficio Stampa di Confindustria Marche Nord che ha invitato i ragazzi a riflettere sulla figura dell’imprenditore e sul rischio di impresa: «Chiunque intraprende un’impresa ha comunque un rischio. Non vi spaventate all’idea di un fallimento, sappiate che i più grandi imprenditori hanno alle spalle una serie di fallimenti eppure si sono rialzati e hanno ricominciato- ha detto la Gallo- imparate dai vostri errori. Niki Lauda ha detto che imparò molto di più dai fallimenti piuttosto che dai successi».  

La valutazione dei progetti

I progetti sono stati valutati da una Commissione di Valutazione composta da due Giovani Imprenditori di Ancona, da un rappresentante dell’Ufficio Scolastico Regionale e da un rappresentante di Confindustria. I progetti, ovvero i business plan, sono stati valutati in base a originalità, creatività, fattibilità, coerenza, competitività, prospettive. Ma non solo: nel corso della mattinata la commissione ha girato tra i desk valutando anche l’allestimento (estetica e completezza dei materiali espositivi e pubblicitari, depliant, prototipi, schede progetto,) e l’accoglienza (capacità di attrarre, coinvolgere e convincere il visitatore).

Lo svolgimento della prova 

Nel corso della mattinata i ragazzi hanno avuto 5 minuti a gruppo per convincere pubblico e commissione con uno speech di presentazione della propria idea di impresa.  Anche lo speech è stato valutato dalla commissione in base alla professionalità e alle capacità comunicative. Un compito dunque non facile quello della Commissione che alla fine della mattinata condotta da Alvin Crescini, ha proclamato i tre vincitori della 27esima edizione, un primo classificato e due ex aequo al secondo posto.

I progetti vincitori 

1)    Primo classificato il progetto “Clevo”, una piastra che rivitalizza il capello, realizzato dagli studenti Chiara Baccani, Marta Carotti, Gaia Tittarelli, Virginia Maria Barchiesi, Cecilia Boccoli, Alisia Lancioni e Riccardo Mancini delle classi 3B e 3A del Liceo Vittorio Emanuele II di Jesi.

2)    Il progetto “Idrodot”, un tappo con filtro per sanitari  realizzato dagli studenti Antonio Barberis, Lorenzo Fiorucci, Michele Maestrelli, Niccolo' Mezzopera, Tommaso Ottaviani e Valerio Vitali della classe 4A del Liceo Volterra di Fabriano. 

2 parimerito) Il progetto “Bitray”, racchetta da tennis 4.0 che rileva i dati biometrici, realizzato dagli studenti Claudia Corso, Alessandro Calcabrini, Francesco Bonifazi, Paolo Marchetti e Edoardo Sasso della classe 4A dell’istituto Meucci di Castefidardo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ragazzi protagonisti dei tre progetti premiati avranno la possibilità di visitare lo stabilimento Amazon di Piacenza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diete chetogeniche, parte il ciclo di incontri formativi: il programma della prima giornata

  • Una scuola per genitori: salgono in cattedra magistrati, pedagogisti e famiglie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento