Nuovo laboratorio di informatica a scuola, pc di ultima generazione e un occhio al green

Nuovi pc, tecnologia di ultima generazione e ricondizionamento dei vecchi computer. La scuola è sempre più 2green"

Mentre proseguono i lavori di ampliamento del plesso, l’Istituto “Einstein Nebbia” di Loreto ha ricevuto la Fondazione Carilo e le Istituzioni cittadine per l’inaugurazione di un nuovo laboratorio informatico, dotato di 24 postazioni di lavoro e computer di ultima generazione, che sono già a disposizione degli oltre mille studenti iscritti ai corsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 L’evento attesta la prosecuzione della collaborazione tra la scuola e il territorio e anche l’ammodernamento delle strutture informatiche contribuirà, secondo il Dirigente Scolastico, Professor Gabriele Torquati, «a creare un’offerta formativa all’avanguardia, che aiuti gli studenti a cresce nel sapere ma soprattutto nel saper fare, e cioè nell’acquisizione di quelle capacità tecnico-professionali fondamentali per alimentare il ricambio generazionale nel mondo del lavoro nella zona». E proprio su queste sensibilità ha posto l’accento Fulvia Marchiani, presidente della Fondazione Carilo:«Anche in questa occasione, e lo faccio con grande orgoglio, ribadisco la vicinanza della Fondazione ai giovani che si apprestano a lanciarsi nel mondo del lavoro. In questo, riteniamo fondamentale anche il ruolo della comunicazione per arrivare a sviluppare le potenzialità operative dei ragazzi e per guardare insieme al loro futuro». I vecchi pc, oggi sostituiti nella nuova aula, sono stati affidati al personale del ramo informatico dell’Istituto Tecnico “Meucci” di Castelfidardo, che li ricondizioneranno. Nel progetto sono coinvolti i ragazzi diversamente abili di entrambi gli istituti che, al termine della loro attività, apprenderanno come trattare lo smaltimento e il riciclo della componentistica elettronica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diete chetogeniche, parte il ciclo di incontri formativi: il programma della prima giornata

  • Una scuola per genitori: salgono in cattedra magistrati, pedagogisti e famiglie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento