"Intrecci educativi", le scuole diventano Hub di accoglienza

Due scuole saranno protagoniste di un progetto che, attraverso speciali Hub, intende promuovere il benessere e la crescita armonica degli alunni

La primaria Mestica e la scuola secondaria di 1° grado Federico II di Jesi saranno le protagoniste di un progetto che, attraverso speciali Hub, intende promuovere il benessere e la crescita armonica degli alunni. Il progetto, denominato “Intrecci educativi” e finanziato grazie al bando “Nuove Generazioni” della Fondazione “Con i Bambini”, ha come finalità quella di garantire efficaci opportunità educative, sviluppando e rafforzando l’alleanza, le competenze, il lavoro e la capacità di innovazione dei soggetti che si assumono la responsabilità educativa (comunità educante) e prevenendo precocemente varie forme di disagio (dispersione e abbandono scolastico, bullismo, altri fenomeni di disagio giovanile).
Nelle due scuole saranno attivati dei laboratori con i bambini e con i ragazzi, a partire dai prossimi giorni.

La prima iniziativa sarà relativa alla costruzione di un Hub scolastico, ovvero un luogo di incontro e di connessione, uno spazio comunitario all’interno di ciascun contesto scolastico che determini la costruzione di un senso di accoglienza, inclusione, identità comunitaria. Alla Scuola Mestica l’Hub avrà una connotazione artistica, sarà quindi allestito uno spazio adibito principalmente alle attività creative e manuali, grazie alla collaborazione con Andrea Silicati. Successivamente sarà proposto un laboratorio di ceramica a tutti i bambini della scuola, grazie alla collaborazione con Elisa Latini. Alla Scuola Federico II l’Hub riguarderà il tema della comunicazione: sarà collegato al blog della scuola e sarà allestito uno spazio per  fare web radio, grazie alla collaborazione con l’operatore Cooss Andrea Accoroni e degli operatori Costess.Partner di progetto e responsabile per la creazione deglii Hub è la Coos Marche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un centro polifunzionale nella scuola di Lollo, apre il “Future Lab Lorenzo Farinelli”

  • Sette studenti diventano apprendisti, è record regionale per la scuola anconetana

  • Il punteruolo rosso ha distrutto le palme, i bambini piantano quelle nuove

  • Occupazione dopo la scuola, due istituti premiati da Eduscopio 2019

  • Al Panzini parte il progetto Open: «Non siete il futuro, ma il presente che cambierà l’Italia»

  • Nuovo laboratorio per gli ottici di domani, taglio del nastro al Podesti - Calzecchi Onesti

Torna su
AnconaToday è in caricamento