rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Corsi di Formazione

Scolaresche "sfollate", le attività sostitutive prima di tornare in classe

Gli alunni delle Domenico Savio in visita al palazzo comunale

ANCONA - Attività sostitutive per gli alunni delle scuole primarie “Domenico Savio”, il cui edificio è temporaneamente interdetto a causa delle conseguenze delle scosse di terremoto del 9 novembre scorso. In attesa di potere rientrare in classe, questa mattina è stata organizzata una visita al palazzo comunale, mentre una seconda classe ha trovato ospitalità nel centro ricreativo Trova Amici ubicato presso il circolo Filo d'Argento Dorico in via Ascoli Piceno.

Una classe quarta delle prinarie Savio si è intrattenuta quasi tre ore a Palazzo comunale dove, nella sala della giunta, ha incontrato l'assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini, promotrice della iniziativa, e l'assessore allo Sport Andrea Guidotti, il presidente del consiglio comunale Tommaso Sanna e la Comandante della Polizia Locale Liliana Rovaldi. Per un saluto – prima di dare inizio alla seduta della giunta comunale, si è affacciata anche la Sindaca Valeria Mancinelli. Agli scolari- vero e proprio spaccato della comunità multietnica e multiculturale del capoluogo- ciascuno degli adulti ha dato un contributo importante, trasmettendo informazioni circa la storia della città e dell'istituzione comunale, riferendo dei compiti e dell'impegno degli amministratori e fornendo spunti di riflessione in materia di pace e democrazia, educazione civica e partecipazione attiva, e perfino elementi di educazione stradale (rivolte ai piccoli pedoni e ciclisti), a cura della Comandante della Polizia locale. I bambini hanno risposto con curiosità e slancio rivolgendo una molteplicità di domande agli amministratori e ai funzionari che li hanno accompagnati nei diversi ambienti, concludendo con Anagrafe e Stato civile. In queste giornate di forzato allontanamento dal plesso scolastico, che tornerà abitabile entro la settimana, le scolaresche delle Savio e altri istituti hanno frequentato svariati spazi alternativi, quali circoli ricreativi, campo della palla ovale, Pinacoteca civica e via di seguito. Meteo permettendo domani alcune classi parteciperanno ai Giochi della Gentilezza in vari luoghi e piazze della città in occasione della Giornata internazionale caduta quest'anno di domenica (13 novembre) e in continuità con un progetto che mette in relazione i bambini con i nonni, memoria storica dei giochi di una volta.«L'esperienza di oggi- commenta l'assessore alle politiche Educative, Tiziana Borini- è stata la dimostrazione di come un disagio possa trasformarsi in opportunità, grazie alla buona volontà e alla collaborazione delle parti. Siamo lieti di avere avuto l'occasione di fare passare dei messaggi ai bambini e di farci conoscere».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scolaresche "sfollate", le attività sostitutive prima di tornare in classe

AnconaToday è in caricamento