rotate-mobile
Corsi di Formazione

Avvocatura Comune di Ancona, aperte le domande per la pratica forense

Comune di Ancona informa che è possibile presentare domanda per accedere all’esercizio della pratica forense presso l’avvocatura

Il Comune di Ancona informa che è possibile presentare domanda per accedere all’esercizio della pratica forense presso l’avvocatura.

La domanda

La domanda deve essere redatta sull’apposito modulo allegato, debitamente firmata e corredata da fotocopia di un valido documento d’identità e deve pervenire (a pena di esclusione) alla Direzione Avvocatura del Comune di Ancona entro il 10/02/2022.  La stessa può essere inviata con una delle seguenti modalità:

  •  mediante raccomandata A/R indirizzata al Comune di Ancona Largo XXIV Maggio n. 1 — 60123. Ancona. A tal fine non fa fede il timbro dell’ufficio postale accettante;
  •  presentata a mano direttamente all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Ancona, che ne rilascerà ricevuta (apertura al pubblico: lun, mer, ven dalle 9.00 alle 13.00, mar dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00; gio dalle 9.00 alle 17.00);
  •  presentata a mezzo di proprio personale indirizzo di posta elettronica certificata all’indirizzocomune.ancona@emarche.it., inserendo la domanda di partecipazione ed eventuale curriculum vitae come allegati al messaggio sottoscritti digitalmente oppure come allegati in formato pdf o altro formato non modificabile.

Tirocinio

L'ammissione al tirocinio forense da parte della commissione costituita ai sensi dell'art. 5 del disciplinare è riservata a coloro che siano in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza e che non abbiano già iniziato la pratica forense da più di sei mesi, ed avverrà sulla base della valutazione dei titoli e del colloquio. Il tirocinio ha la durata massima di un anno. Al tirocinante viene riconosciuto un rimborso spese forfettario onnicomprensivo di € 400,00 mensili lorde, assoggettato a ritenuta in base agli scaglioni irpef quale reddito assimilato a lavoro dipendente ai sensi dell'art. 50 comma 1 lett. c) del TUIR (DPR 917/86), che sarà liquidato secondo le modalità e alle condizioni stabilite dall'art. 8 del disciplinare.

Colloqui e attività

I candidati saranno tenuti a presentarsi al colloquio previsto secondo le indicazioni che riceveranno all'indirizzo di posta elettronica indicato. La mancata presentazione al colloquio sarà qualificata come rinunzia alla domanda. L’Amministrazione si riserva ogni decisione, in ordine all’ammissione o meno alla pratica forense presso l’Avvocatura comunale, all’esito dei colloqui. La pratica legale, ai sensi del comma 11 art. 41 legge 247/2012, non configura un rapporto di lavoro subordinato e si svolge secondo i criteri e le modalità di cui al disciplinare. La spesa di iscrizione al registro dei praticanti avvocati sarà a carico del tirocinante. Lo svolgimento della pratica comporta il rispetto delle norme di deontologia professionale, compreso il rispetto del segreto professionale.
I dati forniti dai candidati saranno raccolti e trattati per le finalità di gestione della pratica forense, ai sensi della vigente normativa in materia di tutela della privacy. Per informazioni è possibile contattare l’ Avvocatura comunale al n. 071/2222454 in orario di ufficio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocatura Comune di Ancona, aperte le domande per la pratica forense

AnconaToday è in caricamento