Laboratorio interculturale, gli studenti del “Federico II” diventano critici d’arte 

I ragazzi coinvolti, tutti alunni appena arrivati in Italia, hanno prodotto dei brevi testi con lo spirito da “critici d’arte”

Repertorio

Si è da poco concluso il primo ciclo di incontri del Laboratorio linguistico interculturale, progetto  dell’Istituto comprensivo “Federico II “di Jesi, reso possibile grazie ai fondi comunali. In questo spazio di accoglienza e sostegno linguistico, da anni presente nell’Istituto, quest’anno si è  attivata la collaborazione con i Musei Civici di Palazzo Pianetti di Jesi, nell’ambito delle azioni  dell’edizione 2020 del progetto Chromaesis, ideato dal servizio Ufficio Musei Cultura Turismo del  Comune di Jesi, sul tema musei e paesaggi culturali. 

Il percorso interdisciplinare, condotto dall’esperto Mattia Tisba, ha visto come punto di  partenza il romanzo “La linea del colore” della scrittrice Igiaba Scego, in cui è menzionata anche  un’opera conservata ed esposta nelle sale di Palazzo Pianetti, la “Pala di Santa Lucia” di Lorenzo  Lotto, in cui compare un soggetto femminile afro-discendente. Dallo studio di quest’opera ha preso il via un percorso didattico di natura storico artistica, che ha  previsto, attraverso l’utilizzo del testo letterario, un’analisi ad ampio spettro del quadro anche in  chiave interculturale. I ragazzi coinvolti, tutti alunni appena arrivati in Italia, hanno prodotto dei brevi testi con lo spirito da “critici d’arte”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elaborato concordato e prova orale: quando e come sarà l'esame di maturità 2021

  • Master e corsi di specializzazione, la Regione contribuisce ai costi d'iscrizione

  • Calendario, esami e corsi: l’Università Politecnica delle Marche è tutta in un app 

  • Ritorno alla terra: un tutor per i giovani che puntano su agricoltura e ambiente

  • Al via formazione per personale regionale e degli enti locali

  • I giovedì di Confapi: incontri e confronti con il prof di economia

Torna su
AnconaToday è in caricamento