Youth Games a Piazza Cavour tra animazione, coreografie e socializzazione

Anche nella giornata di ieri i Giochi della Macroregione Adriatico-Ionica hanno animato la città di Ancona. In Piazza Cavour spazio ad interpreti, guide turistiche, fotoreporter, animatori, writers ed artisti di strada

Come nella giornata di venerdi, anche in quella di ieri, nello svolgimento dei Giochi della Macroregione Adriatico Ionica- che si sono effettuati come da programma nelle diverse sedi degli inpianti sportivi dorici- un ruolo importante lo ha avuto lo spazio comune allestito a piazza Cavour con la grande tensostruttura che ha ospitato ragazzi e accompagnatori negli orari dei pasti ma anche come postazione fissa per darsi appuntamento, riposarsi e ricaricarsi.  

Uno spazio arricchito dalla presenza di stand informativi ed espositivi e da quello dell'Ufficio Scolastico regionale, punto di incontro di tutti gli studenti anconetani che – adeguatamente formati nelle scorse settimane- si sono resi disponibili come interpreti, guide turistiche, fotoreporter e animatori. Presso i gazebo nelle ultime ore sono state distribuite ai ragazzi alcune schede e post-it su cui riferire la propria impressione di questa iniziativa di Ancona, lasciando un messaggio o apportando la propria proposta per la Macroregione da costruire.  Per i più piccoli un foglio un disegno o lasciare un pensiero, stimolando così la creatività.

Nel pomeriggio e nella serata a catalizzare l'interesse e la partecipazione dei giovani, dei delegati presenti e dei cittadini, il magapannello dove si sono cimentati autori di street art e writers, sul quale gli atleti degli 8 Paesi sono stati invitati a lasciare un autografo e un pensiero e il grande palco allestito dall'Amministrazione comunale che ha dato la possibilità agli “animatori” -tutti ragazzi delle scuole  e di società sportive e di danza- di portare in scena momenti di spettacolo, musica e ballo, gran parte dei quali all'insegna della spontaneità e dell'ispirazione del momento.  Sul palco -sotto la conduzione brillante della prof. Gianna Proponich dell'Ufficio Scolastico regionale-  si sono alternate le studentesse del liceo Rinaldini con un balletto contemporaneo e danze tradizionali dei paesi del Mediterraneo;  le studentesse dell'istituto tessile Vanvitelli Stracca angelini con un defilè di abiti da sera e cerimonia;  giovani e giovanissimi ballerini di street dance che hanno tenuto il pubblico incollato e svariati altri artisti in erba

Non è mancato un momento dedicato  alla condivisione dell'inno “Youth games”, eseguito ieri nel corso della cerimonia di apertura.  Un brano orecchiabile e delicato che i ragazzi hanno presto fatto proprio e che li accompagnerà fino alla chiusura della manifestazione, che si concluderà domani sera con le premiazioni sportive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento