Giornata mondiale del volontariato, sabato l'evento di CSV e associazioni

Quest'anno la ricorrenza sarà celebrata anche in Ancona, con l'evento “Ripartiamo dai valori"

ANCONA - Il 5 dicembre di ogni anno ricorre la "Giornata internazionale del volontariato", indetta dall'Onu, per riconoscere impegno, tempo e capacità dei volontari in tutto il mondo e l'edizione 2019 è dedicata in particolare al loro ruolo nel favorire l’inclusione sociale.

Quest'anno la ricorrenza sarà celebrata anche in Ancona, con l'evento “Ripartiamo dai valori", sabato 7 dicembre, dalle ore 10 alle 12,30 nella sala convegni FIGC, in via Schiavoni, promosso da CSV Marche (Centro servizi per il volontariato) e Forum regionale Terzo settore in collaborazione con Acli, Arci, Auser e Avis Marche. Rilanciando i valori della solidarietà, della democrazia e della partecipazione civica, l'iniziativa vuole essere un momento di riflessione e confronto sulle prospettive, il ruolo e le sfide del volontariato nella regione. Nell'occasione infatti, i diversi interventi in programma presenteranno  il "Manifesto per le Marche solidali", un documento redatto dai promotori dell'evento e aperto alle adesioni di tutte le realtà che lo condividono.

 "Pensiamo infatti che parlare insieme dei valori che stanno alla base del volontariato, in cui ci impegnamo ogni giorno - spiega Simone Bucchi, presidente del CSV Marche - sia la chiave per riappropriarci del nostro ruolo nella società. Mai come oggi, nella delicata fase che vive il nostro Paese, è così necessario". Il programma dell'evento e il documento scaricabile sono on line sul sito www.csvmarche.it con le indicazioni per aderire. Le Marche, con un rapporto di 9,2 associazioni ogni 10.000 abitanti, risultano tra le regioni con la più alta vocazione al volontariato: in totale sono circa 44.600 le persone impegnate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo macro settore di attività è il socio - assistenziale (38% delle associazioni), al secondo posto c'è la sanità (19%), poi la valorizzazione del patrimonio storico artistico e  culturale (10%), la tutela dei diritti (7%), la tutela dell'ambiente (6%), la protezione civile (6%), attività aggregative, ricreative, ludico sportive (6%), l'istruzione (4%) e la tutela e protezione animali (4%). Fonte dati: Rapporto sul volontariato nelle Marche (2016). Ad oggi sono oltre 1800 le Odv (organizzazioni di volontariato) e 250 le Aps  (associazioni di promozione sociale) iscritte ai rispettivi Registri regionali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

  • Addio Matteo, fortissimo guerriero: in lacrime per il giovane consulente

Torna su
AnconaToday è in caricamento