Eventi

Giochi della Macroregione: pronta la carica dei trecento volontari

I volontari avranno un ruolo diretto nell'assistenza alle gare, per il corretto svolgimento del corteo nella giornata inaugurale e nella cerimonia di chiusura dell'8 giugno, oltre a seguire tutte le delegazioni presenti nei vari spostamenti

Saranno oltre 300 i volontari della Protezione Civile comunale e regionale impegnati per i Giochi della Macroregione in programma dal 6 all’8 giugno.
Il  lavoro dei volontari inizierà molto prima dell’avvio della manifestazione. Infatti già dal prossimo 3 giugno saranno coinvolti nelle attività di allestimento del villaggio dei giochi in piazza Cavour, nella preparazione del Palaindoor e del Palascherma per la preparazione delle sistemazioni notturne e tutta la logistica necessaria.

I volontari avranno un ruolo diretto nell’assistenza alle gare, per il corretto svolgimento del corteo nella giornata inaugurale e nella cerimonia di chiusura dell’8 giugno, oltre a seguire tutte le delegazioni presenti nei vari spostamenti. Presiederanno il Coc, il centro operativo comunale della Protezione Civile e forniranno supporto e presenza in tutte le attività necessarie.
Una mole di lavoro enorme che verrà coordinata dall’Ufficio Protezione Civile comunale sotto la guida dell’architetto Maurizio Agostinelli e dell’assessore Stefano Foresi.

Così, a sei giorni dall’avvio del grande evento di agonismo, partecipazione e coesione territoriale, ideato dall’Amministrazione comunale dorica e realizzato con il supporto della Regione Marche e con la collaborazione del Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio, l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, Coni, Camera di Commercio di Ancona, Marina Militare,  Segretariato per l’Iniziativa Adriatico Ionica, l’Aiccre,  la macchina organizzativa è in gran fermento.  

Saranno circa 1.000 i ragazzi, dai 15 ai 16 anni, che giungeranno ad Ancona da otto paesi appartenenti alla Macroregione: oltre all’Italia parteciperanno Croazia, Montenegro, Albania, Grecia, Bosnia Herzegovina, Serbia, Slovenia e si confronteranno in 12 discipline sportive in differenti strutture.
Sono almeno 20 le città da cui partiranno le delegazioni di atleti e accompagnatori, spinte dall’azione del Forum delle Città che ha individuato, tra quelle facenti parte del proprio comitato direttivo, alcune città capofila: tra  esse Spalato, Mostar, Budva, Durazzo, Capodistria e Patrasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giochi della Macroregione: pronta la carica dei trecento volontari

AnconaToday è in caricamento