Eventi

Loreto, Benedetto XVI: "Solidarietà prevalga su egoismo"

Visita Papale a Loreto: il pontefice ha ricalcato le orme del suo predecessore Giovanni XXXIII e ha chiesto l'intercessione di Maria sul Sinodo dei Vescovi e per l'Anno della Fede

Ieri Papa Benedetto XVI è stato in visita alla città di Loreto: il pontefice ha ricalcato le orme del suo predecessore Giovanni XXXIII e chiesto l’intercessione di Maria sui lavori del Sinodo dei Vescovi e per l’Anno della Fede.

LA VISITA. Il Santo Padre è atterrato all’eliporto di Montorso tra le 9.30-9.45, e alle 10.20 ha visitato la Santa Casa nel Santuario Lauretano per l`adorazione del Santissimo Sacramento e per la preghiera alla Vergine di Loreto. Poi lo scambio dei doni e l'avvio della Santa Messa al termine della quale, intorno a mezzogiorno, il Papa ha pranzato con cardinali e vescovi al Centro Giovanni Paolo II nel refettorio “Massimo Galeazzi”. Alle 16.45 il Pontefice è ripartito alla volta del Vaticano.

L'arrivo del Papa: guarda il video

AUTORITA’. Presenti autorità civili e religiose: il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri Antonio Catricalà, il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, il commissario straordinario della Provincia Patrizia Casagrande, il primo cittadino di Loreto Paolo Niccoletti con tutta la giunta e i massimi rappresentanti delle cittadine gemellate: il sindaco di Andalo Paolo Catanzaro e quello di Altötting Erbert Hofenauer.
Papa a Loreto 2-2La sicurezza è stata garantita, tra gli altri, dal prefetto di Ancona Paolo Orrei, dal questore dorico Arturo De Felice e il capitano dei carabinieri della Compagnia di Osimo Raffaele Conforti.
Tra le autorità religiose, oltre ai vescovi marchigiani, il Cardinale di Bologna Carlo Caffarra, il Segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone, che ha concelebrato la messa insieme al segretario del Sinodo dei vescovi Nikola Eterovic, il presidente del Consiglio per la Nuova Evangelizzazione Rino Fisichella e naturalmente l'arcivescovo di Loreto monsignor Giovanni Tonucci.

IL PAPA. “Nella crisi attuale, che interessa non solo l'economia ma vari settori della società”, Benedetto XVI ha chiesto di far prevalere la “solidarietà sull'egoismo” e ricordare “i problemi di tante famiglie che guardano al futuro con preoccupazione, i desideri dei giovani”, “le sofferenze di chi attende gesti e scelte di solidarietà e di amore”.
Celebrando la messa a Loreto, il papa ha spiegato che l'invito a incarnare la fede nella vita delle persone “risuona oggi con particolare forza”.

SPACCA. “Oggi è una giornata importante per la comunità marchigiana. La visita del Santo Padre, ad appena un anno di distanza, nella nostra regione, è il segno del grande affetto che il Benedetto XVI ha per la nostra gente”. Queste le parole che il presidente della Regione, Gian Mario Spacca, ha rilasciato alla stampa, al termine della Santa Messa celebrata dal Papa, in Piazza della Madonna, a Loreto.“Ci sentiamo moralmente impegnati a onorare questo sua presenza e attenzione che ci riserva con una crescita complessiva sempre più forte della nostra comunità – ha aggiunto - Questa visita contribuisce a rafforzare la coesione della nostra comunità e noi lo ringraziamo per averci voluto onorare della Sua presenza in un momento difficile per tante famiglie della nostra regione. Non possiamo che ringraziarlo e sentirci commossi per questa sua partecipazione”. Al Santo Padre il presidente ha donato un “ricordo sobrio della nostra terra”: un cofanetto lavorato a mano delle Cartiere Miliani, con carta del tutto identica a quella del 13° secolo, che si conserva nell’archivio della Città di Fabriano.

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loreto, Benedetto XVI: "Solidarietà prevalga su egoismo"

AnconaToday è in caricamento